Dal quarto al sesto mese

Le cause dell’insonnia nel secondo trimestre

Foto del Profilo
di Michela Gregoris il
Commenti (0)

Le cause dell’insonnia nel secondo trimestre sono legate soprattutto a motivi fisici ed emozionali: vediamo quali sono e quali possono essere i rimedi all’insonnia nei primi mesi di gravidanza.

Le cause fisiche dell’insonnia alla fine del primo trimestre, la pancia inizia a crescere ed è uno dei motivi per cui il sonno della donna incinta po’ essere disturbato, portandola a volte a passare intere notti insonni; il pancione, poi, comincia a spingere sulla vescica provocando la necessità di una minzione frequente, le corse notturne al bagno possono influire sul sonno durante la gravidanza. C’è anche un altro fattore determinante in questo periodo: i primi movimenti del bambino che, se da un lato sono motivo di emozione per la mamma, dall’altro possono essere una delle cause dell’insonnia in gravidanza, soprattutto se il piccolo si muove spesso o quando preferisce una posizione della mamma piuttosto che un’altra.

Le cause emotive dell’insonnia nel secondo trimestre sono molto facili da individuare e si possono riassumere in una parola: paura. Superati i delicati primi tre mesi, ora la gravidanza dovrebbe procedere più serena, eppure le preoccupazioni non mancano: sarà sano? Andrà tutto bene? Sono solo alcune delle domande che possono tormentare le notti della futura mamma, preoccupata per la salute del feto. In questo trimestre si farà l’ecografia morfologica che rivelerà eventuali problemi prima nascosti; questo pensiero può destare angoscia, tanto da provocare incubi, che, oltre a causare disturbi del sonno in gravidanza, possono peggiorare la qualità del riposo o rendere difficile addormentarsi la sera. Oltre alle cause fisiche e emotive dell’insonnia in gravidanza, il sonno è minato anche dai cambiamenti ormonali nella donna incinta. 

Alla fine del primo trimestre, i valori di progesterone si stabilizzano e, di conseguenza, il senso di sonnolenza si attenua e la donna incinta spesso sente una rinnovata energia, che certo non facilita il prendere sonno; in più, l’aumentata produzione di cortisolo accresce i problemi d’insonnia durante la gravidanza. Il cortisolo, infatti, è prodotto dal corpo della donna incinta, poiché sottoposto a notevole stress fisico e psicologico, e può causare un sonno discontinuo. 

I rimedi

Se la gravidanza è fisiologica e non presenta problemi, si può pensare di frequentare un corso di ginnastica dolce adatto alle donne in gravidanza: questo permette ai muscoli di distendersi e favorisce anche l’incontro con altre mamme, con le quali parlare di paure e disturbi, alleviando così le preoccupazioni, aiutando così a eliminare le cause emotive dell’insonnia in gravidanza.

Anche trovare un qualcosa che aiuti a rilassarsi ogni sera prima di dormire è un valido aiuto: , per esempio, un bagno rilassante, l’ascolto della musica o la lettura di un libro, possono essere delle buone soluzioni.

Se invece è il pancione che impedisce di dormire, potete usare dei cuscini appositamente pensati per le gestanti che vi aiutino a trovare una posizione comoda. Inoltre, ricordate che la sera è meglio prediligere un pasto leggero e facilmente digeribile per combattere l’insonnia durante la gravidanza e per evitare eventuali dolori gastrici che, con l’aumento del pancione, non è raro si manifestino.

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti