Salute

Zucchero e carie

Foto del Profilo
di Chantal De Honestis il
Commenti (0)

Chi non ricorda Mary Poppins che cantava ” con un poco di zucchero la pillola va giù“.. Ecco, la parola d’ordine è proprio “POCO”.

Sempre più studi dimostrano che i bambini, anche quelli sotto l’anno, assumono troppi zuccheri rischiano obesità, problemi diabetici, cardiaci e tante tante carie.

I bambini hanno una predisposizione innata per il gusto dolce è innata e contribuisce ad influenzare le preferenze alimentari di tutta la vita.

Dentisti e igienisti dentali non hanno dubbi sul fatto che i bambini italiani assumono troppi zuccheri e non vengono educati ad una corretta igiene orale. Sono sempre più frequenti i casi di bimbi  sotto i quattro anni, che presentano carie e denti rovinati a causa dell’incontrollata ingestione di dolciumi e succhi di frutta. I dentisti sono uniti nel considerare i responsabili di tutto questo i genitori, sia perché trascurano l’igiene orale dei propri bimbi sia perché non sono effettivamente consapevoli dell’eccessiva dose di bevande e cibi zuccherati che danno loro.
La conseguenza è che il 30% dei bambini fra 0 e 4 anni è pieno di carie. Tra le altre cose a dare il colpo di grazia è l’uso del biberon, sembra strano ma il contatto ravvicinato tra la tettarella e il suo contenuto che lo fa depositare sullo smalto dei dentini.

La somministrazione di fluoro sin da subito è una ottima alleata nella prevenzione delle carie. Oggi esiste in commercio fluoro in gocce da aggiungere al latte nel biberon per poi passare alle compresse. Il fluoro deve essere somministrato continuativamente almeno fino al compimento del 16°anno di età, per ottenere una buona profilassi contro la carie.

Moderare lo zucchero poi non solo aiuta nella prevenzione delle carie ma anche evita i rischi legati alla salute.

Infine una corretta igiene orale è molto importante nella prevenzione delle carie. Spazzolare bene i denti, e se possibile subito dopo l’assunzione di cibi o bevande zuccherine.

Se purtroppo le carie hanno comunque già fatto la loro comparsa, allora occorre un piano più vasto.

Se il bimbo viene ancora allattato, si dovrebbe eliminare l’allattamento all’ora del sonnellino e al momento di andare a letto per la notte ( la nanna fa rallentare la suzione del bimbo, favorendo la sedimentazione dello zucchero sui dentini). Se il bambino viene allattato al seno materno, allora occorre fare più attenzione alla pulizia dei denti. Non solo la superficie labiale ma anche quella linguale dovrebbe essere pulita.

Se vengono  osservate scrupolosamente le regole sia della prevenzione attraverso la somministrazione del fluoro che sul piano dell’igiene orale, è dimostrato che l’incidenza della carie è notevolmente ridotta.

Loading...
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti