Alimentazione

Zucchero bianco? No, grazie.

Foto del Profilo
di Letizia Cicalese il
Commenti (0)

Se ne parla ormai da tempo, e tutti sembrano essere d’accordo nel dire che lo zucchero bianco faccia male alla salute.

E’ un prodotto che subisce una lunga lavorazione ed il risultato finale è talmente raffinato da aver completamente perso le sostanze utili che conteneva allo stato grezzo come fibre, ferro e sali minerali; in pratica fornisce solo calorie vuote e causa sgraditi picchi glicemici.

Il suo eccessivo consumo può provocare irritabilità e fiacchezza e aumenta notevolmente il rischio di obesità. Le molecole dello zucchero bianco, infatti, agiscono sul metabolismo cellulare, alterandolo fino ad intasarlo creando accumuli di zucchero che ben presto si trasformerà in grasso.

Queste sono solo alcune delle ragioni per cui dovremmo cercare alternative più sane ad un prodotto decisamente deleterio. Pensiamo che lo si può trovare anche in prodotti insospettabili: insaccati, prodotti da forno e cibi in scatola purtroppo ne sono pieni.

Come possiamo, dunque, tutelare la nostra salute e quella dei nostri cari? Semplicemente, non acquistando più zucchero raffinato e scegliendo dolcificanti alternativi più sani, da utilizzare sempre comunque con moderazione.

Vediamone alcuni:

  • Miele: nutriente, ricco di sali minerali, fornisce energia ed è antibatterico. Ricordate il rimedio della nonna con latte e miele per contrastare il mal di gola? E’ considerato come un vero proprio alimento completo che merita un posto nella nostra dieta, anche in quella dei bambini.

  • Stevia: è una pianta di origine sudamericana che si trova in commercio sottoforma di polvere bianca finissima, o in mini pastigliette adatte per esempio al caffè. Ha l’enorme virtù di avere un contenuto calorico e di carboidrati pari a zero, pertanto per un diabetico è il perfetto sostituto degli altri dolcificanti.

  • Sciroppo d’acero: liquido di color ambrato, siamo abituati a pensarlo sui pancakes nella tipica colazione americana. Rispetto al saccarosio, vanta parecchie virtù tra cui l’azione rimineralizzante e depurativa, ed è meno calorico. Ha un sapore non invasivo che lo rende adatto alla preparazione di torte e biscotti.

  • Zucchero di cocco: ricavato dai fiori della palma da cocco è un prodotto davvero sorprendente. Ha un indice glicemico di 35 (lo zucchero comune si avvicina a 100) ed è ricco di vitamine e sali minerali. Ha inoltre un gradevole profumo tostato simile al caramello, ed una grana scura irregolare.

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
si parla di
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti