Dal quarto al sesto mese

Visite e ecografia, quali gli esami da fare?

Foto del Profilo
di Michela Gregoris il
Commenti (0)

Visite ginecologiche, ecografie, analisi del sangue e delle urine… Le settimane di gravidanza sono ricche di appuntamenti! Ma quali  sono indispensabili e quali facoltativi?

esami-gravidanza

A parte le visite obbligatorie, che valgono per tutte, naturalmente per il resto la valutazione la farà il vostro ginecologo, in base al procedere della  gravidanza e all’insorgere o meno di complicazioni. Inoltre ci sono pareri contrastanti: chi dice che una visita ginecologica va fatta ogni mese, chi ritiene che la visita vada fatta ogni mese solo a partire dal sesto in poi. Naturalmente chiedete al vostro ginecologo cosa ne pensa e quale frequenza ritiene opportuna per voi, in base al procedere della gestazione.

Vediamo però, periodo per periodo, quali sono gli esami da appuntare sul calendario.

Una volta fatto il test di gravidanza e appurato che siete in dolce attesa state tranquille: la prima visita ginecologica segnatevela attorno alla sesta-ottava settimana. Sempre attorno al secondo mese farete anche analisi del sangue complete di emocromo, transaminasi, glicemia, toxo-test,valutazione del fattore Rh e un esame completo delle urine.

La seconda visita ginecologica andrà fatta al terzo mese, avrete la prima delle tre ecografie obbligatorie, e si potrà fissare la villocentesi, la traslucenza nucale e il bi-test. La traslucenza servirà a rilevare la probabilità di alterazione cromosomica del feto, e decidere se sarà consigliabile sottoporsi a un’amniocentesi (che si farà più avanti ed entro la diciottesima settimana, se si decide di farla, come vedremo).

Solo a partire dalla sedicesima settimana ed entro la diciottesima, e solo sotto stretto consiglio medico, potrete valutare se sottoporvi all’amniocentesi (che si farà solo in caso di probabilità aumentata di presenza di difetti cromosomici – come la sindrome di Down – probabilità dovuta all’età della gestante o al risultato della translucenza). Si tratta di un esame estremamente invasivo, che molte scelgono di non fare, ma che dovrete valutare in base alle indicazioni del vostro medico e dopo aver valutato pro e contro.

Al quinto mese avrete il secondo importante appuntamento con la macchina ecografica: si tratta dell’ecografia morfologica, che permette di esaminare con accuratezza gli organi del nascituro e rilevare eventuali malformazioni. Un altro esame che si può fare in questo periodo, ma non obbligatorio, è quello della flussimetria Doppler, che serve a controllare se l’afflusso di sangue dall’arteria uterina alla placenta è regolare.

Al sesto mese potrete sottoporvi alla minicurva glicemica, per valutare la possibilità o meno di incorrere nel diabete gestazionale, una patologia che è importante non sottovalutare ma che comunque, con i dovuti accorgimenti riguardanti la vostra dieta, non vi impedirà di portare serenamente a termine la gravidanza.

Al settimo mese, attorno alla trentaduesima settimana, andrà effettuata l’ecografia biometrica, o ecografia di accrescimento, che serve a valutare se il bambino è cresciuto bene. In questo periodo, ma solo in caso di presenza di patologie cardiache in famiglia, si potrà sottoporre il feto a ecocardiografia per il rilevamento di eventuali cardiopatie.

Attorno all’ottavo mese sarà opportuno fare un tampone vaginale, per rilevare la presenza o meno dello streptococco in vista del parto.

Al nono mese, oltre la normale visita ginecologica e gli esami del sangue e delle urine andrà aggiunta la visita dell’anestesista per il parto indolore.

Infine, prima di partorire verrà effettutato un monitoraggio del bambino, che con rilevazione del battito cardiaco, della frequenza delle contrazioni e della loro intensità e la quantità di liquido amniotico consente di valutare l’andamento del travaglio.

Ricordate che per qualunque dubbio, il vostro ginecologo di fiducia può sempre aiutarvi a fare chiarezza su quali sono i prossimi immancabili appuntamenti!

Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti