Dal quarto al sesto mese

Visite del secondo trimestre

Foto del Profilo
di Stefania Guerrera il
Commenti (0)

Vediamo nel dettaglio quali sono le visite e gli esami a cui la donna in gravidanza deve sottoporsi durante il secondo trimestre (3° – 6° mese).

secondo-trimestre-gravidanza

Precisiamo che questo in periodo, definito anche fetale, i controlli a cui la gestante si sottopone, risultano essere utili soprattutto per controllare lo sviluppo del feto.

Al quarto mese le visite che la donna deve eseguire sono quella ginecologica, che consente di controllare la salute del bimbo e della mamma, le analisi del sangue ed un esame completo delle urine, che serve a verificare la funzionalità dei reni, del fegato e scongiurare eventuali infezioni delle vie urinarie.

Nel caso si tema una malattia cromosomica, è utile effettuare il Triplo Test, che controlla ed individua la sindrome di down.

Entrata nel quinto mese, la futura mamma si sottoporrà sempre alla visita ginecologia, alla 2° ecografia morfologica, la cui funzione è quella di verificare lo sviluppo dei vari organi del feto e scongiurare eventuali malformazioni o anomalie di crescita.

In questo periodo ci si può sottoporre anche ad un’ecografia tridimensionale, ma soltanto in casi specifici o comunque se si renda necessario al fine di di confermare una diagnosi sospetta; essa permette di individuare eventuali malformazioni del feto che una normale ecografia non riuscirebbe ad evidenziare.

Un ulteriore ed importante esame, che in genere viene effettuato dalla donna quando ha superato i 35 anni o se si verifica la presenza di malattie ereditarie o genentiche, è l’ amniocentesi.

Anche la cordocentesi è necessaria quando la donna in gravidanza ha superato i 35 anni e che diagnostica numerose malattie del feto.

Durante il quinto mese di eseguono comunque le analisi del sangue e delle urine ed un esame definito flussimetria doppler, quando la donna è un soggetto ipertensivo.

Al sesto mese, oltre la consueta visita dal ginecologo, vengono sempre eseguiti gli esami del sangue  e quelli delle urine.

Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti