Rimanere Incinta

Viaggiare durante la gravidanza: a cosa devo stare attenta?

Foto del Profilo
di Michela Gregoris il
Commenti (0)

Siete amanti dei viaggi e ora che siete incinte pensate di dover dire addio alla vostra ultima vacanza in due? Non è necessario: si può viaggare anche in gravidanza, se questa sta procedendo senza complicazioni, ma è sempre necessario usare un po’ di prudenza.

01ea9374c18300cb7ee6048d7f8034b8

Diciamo che entro i 7 mesi non ci sono grosse controindicazioni a viaggiare, se non avete problemi di salute e se il medico non ha nulla da ridire al riguardo. Cercate di organizzarvi però in base al vostro stato e non eccedete con l’affaticamento.

Viaggiare in macchina

Che guidiate o meno, la posizione seduta mantenuta per lungo tempo non è l’ideale per una donna incinta. Se non guidate, prediligete il sedile posteriore e allacciate sempre la cintura sia sotto che sopra il pancione, per la sicurezza vostra e del vostro bambino. Preferibilmente, per viaggi lunghi è consigliabile fare una sosta ogni due ore.

Viaggi in treno

Il treno è il mezzo con meno controindicazioni perché permette sia di riposare sia di muoversi nel corridoio se necessario.

Viaggio in aereo

Non ci sono problemi nemmeno a viaggiare in aereo, ma è naturale che possa essere più scomodo. Inoltre, alcune compagnie aeree non permettono di viaggiare a donne che abbiano superato le 36 settimane di gestazione, perciò per sicurezza meglio portare con sé un certificato medico che indichi la data presunta del parto. Non bisogna inoltre dimenticarsi di idratarsi molto, soprattutto nei viaggi più lunghi.

La crociera

Questo è l’unico vero viaggio sconsigliatissimo in gravidanza, perché a bordo non si può disporre del personale medico specializzato in caso di necessità.

In generale, è meglio evitare paesi che richiedano particolari vaccinazioni o dove si possano contrarre malattie come la malaria, che si può rivelare fatale per la donna in gravidanza e il nascituro. Non dimenticate mai l’importanza dell’idratazione, soprattutto nei casi in cui si venga colpite da diarrea del viaggiatore, che comporta una forte perdita di liquidi.

Attenzione anche all’alimentazione: consumate sempre cibi ben cotti e bevete acqua imbottigliata e non dal rubinetto.
Inoltre, con l’avvicinarsi del parto, la cosa migliore è evitare di allontanarsi troppo dal luogo in cui è previsto.

Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti