Gravidanza

Un cintura per far sentire un pò “mamma” anche i papà

Foto del Profilo
di Chantal De Honestis il
Commenti (0)

La gravidanza si sa è un piacere tutto al femminile che esclude da tutta una varietà di emozioni e sentimenti l’uomo.

dads-pregnant-too

Ma siamo nel terzo millennio, la scienza e la tecnologia fanno passi da giganti, regalandoci ogni giorno meravigliose, sorprendenti e utilissime scoperte. E così la Huggies, famosa azienda produttrice di pannolini, in collaborazione con un team di ricercatori statunitensi ha messo a punto una scoperta che potrà far sentire un po’ meno esclusi i futuri papà.

L’azienda ha brevettato una speciale cintura che potrà permettere al papà di sentire i movimenti del proprio cucciolo.

In realtà le cinture sono due: una che sarà collegata al pancione della futura mamma, la seconda invece dovrà essere posizionata sul grembo del padre. Entrambe sono vere e proprie fasce che avvolgono l’intero grembo. 

Le fasce comunicheranno tra loro, in particolare, quella posizionata sul grembo materno trasmetterà in diretta i movimenti del cucciolo alla cintura posta sul grembo paterno. In questo modo l’uomo potrà avere la percezione dei movimenti fatti dal proprio bambino. Tecnicamente quello che succede è che quando il bambino scalcia, la cintura della mamma registra i movimenti e li trasmette Wi-Fi alla seconda che riproduce, tramite delle vibrazioni, gli stessi effetti avvertiti dalla madre. Inoltre la cintura per il papà è dotata di luci a Led, quando il bambino scalcia i led illumineranno la zona in cui il bimbo si è mosso.

Al momento le cinture non sono ancora in commercio, sono state testate da un piccolo gruppo di coppie argentine.  L’azienda ha comunque realizzato un video dimostrativo, concentrandosi con particolare interesse sulle reazioni del papà, che nella maggior parte dei casi si sono dimostrate positive.

Nonostante questo l’Azienda sta valutando o meno l’opportunità di mettere in commercio le cinture consapevole che il terreno in cui si è addentrato è senza dubbio scivoloso e delicato. La maternità è una di quelle esperienze che crea un netto confine tra mascolinità e femminilità; l’uso della cintura potrebbe essere percepito dal sesso maschile come un tentativo di confondere le acque e minare la loro virilità. Molti uomini infatti, per un discorso legato alla virilità e alla paternità, rifiuterebbe di sentirsi ‘mamma’ nel termine fisico del concetto. Ed è proprio per questo che l’azienda va cauta nel decidere la messa in commercio dell’invenzione.

Al momento, la Huggies fa sapere che l’invenzione avrà il solo scopo di lanciare una ricerca utile per il futuro che vede sempre più viva la partecipazione di entrambi i genitori.

A pensarci bene sarebbe bello che  l’azienda decidesse di metterlo in commercio, sarebbe proprio un bel modo per coinvolgere sin da subito i papà che devono limitarsi a vedere le ecografie e sentire la propria compagna che in estasi urla: “Si muove!!

 

Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti