Dal sesto al nono mese

Tutto sul nono mese

Foto del Profilo
di Carla Pistone il
Commenti (0)

Il nono mese è la fase culminante della gravidanza, quando la dolce attesa si trasforma nella fremente aspettativa del lieto evento.

Le trasformazioni del feto

Durante il nono mese lo sviluppo del feto giunge a completarsi: il suo peso – che può aumentare in media di 30 grammi al giorno, si assesta intorno ai 2,5 – 3 Kg, mentre la sua lunghezza raggiunge i 40 – 45 cm. I suoi emisferi cerebrali sono completamente formati ed iniziano a funzionare insieme. Sono completamente formati anche gli organi genitali, le mani e i piedi, con le loro dita e le loro piccole unghie sottili.

In questa fase il nascituro fa le prove generali dei suoi primi gesti: spesso è in grado di succhiare un dito della mano o del piede, ed anche se non c’è ancora aria nei polmoni, si verificano i primi atti respiratori.

Negli ultimi giorni della gestazione, il piccolo scende nel canale del parto, in posizione cefalica (tranne i casi di parto podalico) cioè entra nella cervice uterina dalla parte della testa.

Le trasformazioni della madre

Quando il pancione è teso al massimo (si possono vedere i capillari sotto la cute) l’utero ha aumentato di dieci volte il suo volume ed hanno inizio le prime contrazioni muscolari dell’utero, le contrazioni di Braxton Hichs, che servono a preparare l’utero al travaglio. Nel frattempo il collo dell’utero si abbassa e si ammorbidisce per accogliere la testa del piccolo. Anche le mammelle sono aumentate di volume e dai capezzoli può fuoriuscire il colostro, il precursore del latte materno.

Alcuni disturbi possono accompagnarsi alla fase finale della gestazione:  minzione più frequente, stitichezza o diarrea ed emorroidi; gonfiore e senso di pesantezza delle gambe, con la comparsa, a volte, di vene varicose; acidità di stomaco, flatulenza ed aerofagia, fino ad episodi di reflusso gastro esofageo.

Life style del nono mese

Come comportarsi in quest’ultimo periodo della gestazione? Cosa fare e cosa non fare? Innanzitutto è importantissimo fare del movimento. Un’ottima occasione è rappresentata dai corsi di preparazione al parto, che insegnano alla gestante da un lato i movimenti più adatti per una donna nel suo stato e dall’altro le tecniche di respirazione da mettere in pratica durante il travaglio.

Ma in questa fase della gravidanza si possono praticare tutti le attività sportive “dolci”- dalla camminata all’acqua gym – e tra queste la più indicata in assoluto resta il nuoto.

Per quanto riguarda l’alimentazione, invece, la regola è quella di “mangiare leggero”, per non prendere troppo peso (in gravidanza non dovrebbe aumentare più di 12-15 chili) e per non provocare fastidi a livello digerente. Quindi, sì alle carni bianche, ai pesci magri, al riso bollito, a latte, formaggi magri e yogurt e alle verdure, evitando però quelle che possono provocare gonfiore addominale, come le patate e i legumi. Assolutamente da evitare i liquori e il caffè, mentre il vino può essere bevuto, seppure con molta moderazione.

Sei pronta?

Il lieto evento è alle porte. Non sempre però  il momento è vissuto con assoluta serenità dalla futura mamma, anzi, spesso le donne vanno incontro in questa fase ad alterazioni della sfera psicologica che possono assumere anche contorni depressivi. Per limitare al massimo questa eventualità è importantissimo il sostegno del partner e della famiglia, e soprattutto l’aiuto del ginecologo, che sa riconoscere precocemente i sintomi di questa debolezza psichica e può rassicurare la sua paziente su tutti gli aspetti che possono suscitarle preoccupazione.

Adesso poi è anche il momento delle scelte importanti e una di queste riguarda la possibilità di conservare il cordone ombelicale del piccolo quando lui sarà nato. Si tratta di una procedura che non reca alcun danno né disturbo alla madre e al bambino, ma al contrario rappresenta una garanzia per il nascituro, che in caso di una grave malattia del sangue potrà ricorrere alle preziose cellule contenute nel cordone.

L’altra scelta importante? Il nome del bambino! È ora di sceglierne uno ormai… Già scelto?!

Loading...
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti