- Mamme24 - http://www.mamme24.it -

Tutto sul diabete gestazionale

Il diabete gestazionale è una patologia che colpisce solo le donne gravide e che quindi non è da confondere con il diabete di tipo 1. In genere, 4 donne incinte su 100 vengono colpite dal diabete gestazionale e solitamente non comporta rischi.

Se una donna viene colpita dal diabete gestazionale vuol dire che il suo corpo sta subendo un’alterazione del glucosio nel metabolismo, questa alterazione viene diagnosticata solo in gravidanza e quindi non ha nulla a che vedere con altri tipi di diabete.

Ma quali sono le cause del diabete gestazionale? Durante la gravidanza alcuni ormoni prodotti dalla placenta impediscono l’azione e la produzione dell’insulina nel pancreas. Questo però nella maggioranza dei casi non ha rischi e si può tranquillamente portare avanti la gravidanza. Mentre in alcuni casi, il diabete gestazionale comporta il rischio di doversi sottoporre al parto cesareo, poiché il bambino potrebbe superare i quattro chili e mezzo di peso e ciò comporterebbe delle conseguenze sulla salute della donna.

Se si soffre di diabete gestazionale, si consiglia di non anticipare il parto, in quanto questa patologia può provocare delle difficoltà respiratorie al momento della nascita, quindi è meglio aspettare che i polmoni del bambino siano del tutto formati.

Come tutte le patologie, anche il diabete gestazionale deve essere monitorato e generalmente è la donna incinta a effettuare il monitoraggio della glicemia, che va fatto alcune volte al giorno attraverso il riflettometro, uno specifico strumento che preleva qualche goccia di sangue dal dito e misura la glicemia, la misurazione va effettuata prima e dopo i pasti.

Inoltre le donne con il diabete gestazionale dovranno eseguire diversi controlli ecografici per controllare la quantità di liquido amniotico presente e tenere sotto controllo la crescita del bambino.

Sfortunatamente, una donna che contrae il diabete gestazionale in gravidanza è più soggetta a contrarre il diabete di tipo 2, per contrastare questo rischio si consiglia dunque di avere uno stile di vita sano, praticare attività fisica e mangiare alimenti con un basso indice glicemico.