- Mamme24 - http://www.mamme24.it -

Tutto su ovulazione e fertilità

Sapere quando è il proprio periodo di ovulazione significa accrescere le possibilità di rimanere incinta.

Ma come fare?

È risaputo che il ciclo mestruale si compone di tre fasi, che si calcolano a partire dal primo giorno di mestruazioni.

  1. Fase follicolare. Ha una durata di 14 giorni circa, in questi giorni alcuni follicoli maturano, tuttavia solo uno diventa un ovocita. Le mestruazioni arrivano proprio all’inizio di questa fase.
  2. L’ovulazione. Ha una durata di 24 ore e avviene quando viene raggiunto il picco di secrezione dell’ormone follicolo-stimolante (FSH), contemporaneamente l’ormone luteinizzante (LH) è emesso nell’organismo, questo provoca la liberazione dell’ovocita dal follicolo. A questo punto l’ovocita è trasportato nelle trombe di Faloppio. Se esso non viene fecondato allora viene espulso con l’arrivo delle mestruazioni.
  3. Fase luteale o luteinica. Ha una durata di 14 giorni. In questa fase l’ovulo produce una sostanza gialla, il progesterone o ormone luteinico. Questo ormone ha la funzione di preparare la mucosa uterina alla fecondazione.

È possibile che queste fasi si sovrappongono, ecco perché è possibile superare i 28 giorni.  Per calcolare la data dell’ovulazione bisogna sottrarre i 14 giorni della fase luteale alla durata complessiva del ciclo medio. Se per esempio il ciclo dura in media 26 giorni, l’ovulazione avverrà il dodicesimo giorno.

Per aumentare le probabilità di fecondazione è opportuno includere nei calcoli anche i giorni precedenti e successivi della data supposta. Ricordarsi che l’ovulo vive per 24 ore, gli spermatozoi hanno una durata di vita di 4 giorni.

Per riconoscere l’ovulazione ci si può avvalere di queste considerazioni:

Oggi in commercio esistono dei test che sono in grado di indicare se ci si trova nella fase di ovulazione attraverso l’urina, in pratica segnalano la presenza o meno dell’ormone LH.

Questo test è molto affidabile e utile per chi desidera avere un bambino, poiché permette di capire se si è nel periodo fertile.