Famiglia e Tempo libero

Tutti al mare: quando la famiglia è in vacanza

Foto del Profilo
di Elisa Pessina il
Commenti (0)

Un soggiorno al mare, lungo o breve che sia, comporta degli innegabili benefici fisici e psicologici di cui tutta la famiglia può godere: fa bene alla salute di adulti e bambini e favorisce il buon umore.

 

Ci siamo. L’estate sta facendo capolino e con essa anche la voglia di trascorrere qualche meritato giorno di vacanza al mare. Già perché il mare, per grandi e piccini rappresenta una meta di innegabile attrazione, sia per le occasioni di divertimento che riserva che per i benefici alla salute che comporta. Molte famiglie quindi, durante i weekend o in occasione di qualche festività iniziano sin da ora a trascorrere qualche giorno al mare, per ritemprare corpo e mente.

Gli effetti benefici del mare sulla salute dei bambini e non solo è comprovata: al mare i bambini possono godere di un vero e proprio aerosol marino: una nube invisibile costituita da milioni di particelle di acqua sospese in aria che contengono sali e ioni sottratti all’acqua di mare dal vento e dal moto ondoso e poi riversati sulla costa. Grazie ai sali di iodio, calcio e cloruro di sodio di questo aerosol naturale, l’aria dei litorali marini esercita sulle vie respiratorie un’azione salubre e purificante.
Portare i bambini al mare rafforza quindi la loro capacità di resistere alle aggressioni virali nel periodo autunnale e invernale, causa di molteplici raffreddori, otiti e tosse cronica e in generale tutto l’apparato respiratorio, persino nei soggetti asmatici o allergici.

Non solo: prendere il sole, sempre con le dovute accortezze legate alle esposizioni nelle ore più calde della giornata, è importantissimo anche per la salute delle ossa. Oltre il 90% del fabbisogno della vitamina D i bambini riescono a soddisfarlo solo grazie ai raggi del sole: la vitamina D, infatti, contribuisce alla fissazione del calcio nelle ossa per renderle più robuste, preservandole dalle fratture. La combinazione sole e mare è efficace anche contro i problemi di dermatite atopica infantile, più comunemente nota come eczema, che si manifesta con pelle secca, desquamazioni, intenso prurito, ferite e croste. I raggi ultravioletti del sole esercitano la loro azione antinfiammatoria e antibattericida sulla pelle e il sale del mare favorisce il distacco delle cellule cutanee e il rinnovo della pelle.

Il mare offre inoltre la possibilità di muoversi, nuotare, fare sport, correre, giocare a più non posso, liberandosi di tutto lo stress accumulato durante i lunghi periodi invernali. Allo stesso modo, la vita da spiaggia offre tantissime occasioni per stimolare la fantasia di grandi e piccini: via libera allora ai castelli di sabbia, agli scavi e alle costruzioni, ma anche  alla raccolta di conchigliette e granchietti, da ributtare poi nel mare. In spiaggia si moltiplicano anche le occasioni per socializzare: i bambini riescono infatti a trovare senza difficoltà dei simpatici amichetti di ombrellone con cui contendersi paletta e secchiello.

Per i genitori, oltre ad un’impeccabile tintarella che conferisce un aspetto più giovane, sano e riposato, trascorrere delle giornate di vacanza al mare con i bambini rappresenta un’ottima prova di pazienza e armonia di coppia. Tutti coloro che hanno dei bimbi da 0 a 6/7 anni sanno benissimo come gestirli al mare possa essere talvolta un vero e tour di force! Ma in fondo si tratta solo di un piccolo sacrificio a fronte dei moltissimi benefici che il mare provoca anche sull’umore: il sole infatti è in grado di scatenare la produzione di serotonina ed endorfine, gli ormai noti ormoni e neurotrasmettitori del piacere. Perché allora non approfittarne anche per ritrovare un po’di quell’intimità di coppia perduta nella grigia routine quotidiana?

 

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti