Alimentazione

Tris di semi, per cominciare bene la giornata!

Foto del Profilo
di Elena Cerboncini il
Commenti (0)

Ricordate Gerard Depardieu in “Green card”? Lui, carnivoro convinto, parlando della bella Bronte, interpretata da Andy Macdowell, attivista ambientale e vegetariana, parecchio perplesso e quasi schifato, sottolinea come lei si nutra di “strane cose”, tipo i semi…neanche fosse un uccellino!
Eppure non bisogna necessariamente essere vegani per apprezzarli: alcuni semi sono una preziosa fonte nutrizionale che dovrebbe essere regolarmente integrata nella dieta, preferibilmente a colazione. Nei supermercati più forniti esistono confezioni contenenti miscele di semi già tostati e pronti per l’utilizzo. Costituendo un’elevata fonte energetica, sono ideali consumati a colazione, da aggiungere allo yogurt, al latte e cereali, o spolverati sulle fette biscottate già spalmate di marmellata. Sono indicati anche nella preparazione di piatti salati come arrosti o carne saltata in padella, o aggiunti alle insalate.

Quali sono i semi più consumati ed apprezzati per le loro qualità benefiche? Ecco di seguito un tris molto interessante!

Semi di lino: ricchi di vitamine del gruppo B, Sali minerali, omega 3. Digestivi e lassativi, hanno proprietà antiinfiammatorie e disinfettanti delle vie urinarie. Sono molto usati anche in cosmetica per dare lucentezza ai capelli.

Semi di girasole: oltre alle proprietà lassative, comuni ai semi di lino, riducono il “colesterolo cattivo” grazie al contenuto di acidi grassi mono e polinsaturi, e utili quindi nella prevenzione delle malattie cardiovascolari. Privi di glutine, alleviano i disturbi della menopausa grazie a ai fitoestrogeni, e come i semi di lino sono indicati per la prevenzione dell’osteoporosi; inoltre combattono il diabete abbassando l’indice glicemico. Ricchi di zinco, proteggono lo stomaco in caso di gastrite. Attenzione però a non superare i 10 grammi al giorno, perché sono decisamente calorici!

Semi di zucca: come i semi di girasole, sono in grado di abbassare il livello di colesterolo nel sangue, e costituiscono un potente antinfiammatorio naturale. Anch’essi ricchi di omega 3, sono un’importante fonte di ferro e magnesio, sostanza dall’azione calmante, rilassante, ed utile per l’attività cardiaca. Il contenuto di zinco li rende indicati per proteggere la prostata, e la presenza di un amminoacido, il triptofano, precursore della serotonina, aiuta il riposo dell’organismo nelle ore notturne

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti