Rimanere Incinta

Tri test cosa è e quando farlo

Foto del Profilo
di Valeria Notaro il
Commenti (0)

In passato, i futuri genitori non erano a conoscenza delle condizioni di salute del bambino che sarebbe nato. Al giorno d’oggi, invece, si può sapere se il bambino nella pancia della mamma, cresce in salute oppure no, grazie all’introduzione di nuove tecnologie all’avanguardia. Queste tecnologie permettono di effettuare esami computerizzati, uno fra questi, è un esame di screening denominato tri test.

DSC_8533

L’esame del tri test è un prelievo del sangue, che la donna deve fare quando è incinta, precisamente questo esame deve essere effettuato tra la quindicesima e la diciassettesima settimana di gravidanza. Questo tipo di esame serve a identificare se il feto è affetto dalla sindrome di Down, dalla sindrome di Edward o da spina bifida.

Il tri test analizza tecnologicamente 4 elementi, vale a dire l’età materna e tre proteine di origine feto-placentare. Il test ha un’affidabilità del 70% ma scende notevolmente in caso di gravidanza gemellare o multipla, in quanto non è in grado di identificare quale è il bambino a rischio di malattie. Può succedere anche che il test generi un falso positivo, per questo può essere ritenuto non del tutto attendibile.

In ogni caso il tri test non è per niente invasivo e non mette in pericolo né la salute del bambino né tantomeno la salute della donna. Altri esami che servono per definire le condizioni di salute del feto, sono invece invasivi  e quindi si consiglia di effettuarli in determinati casi, per esempio se la donna incinta ha una età piuttosto avanzata.

 

Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti