Coppia e Gravidanza

Test di gravidanza prima dell’arrivo dell’eventuale ciclo

Foto del Profilo
di Valentina Molinero il
Commenti (0)

Ammettiamolo su questo argomento, il test di gravidanza, c’è molta confusione. Molte donne non riescono a capire come usarlo, quale sia il modo migliore e l’efficacia. Se state programmando una gravidanza e avete un ritardo delle mestruazioni, è bene accertare prima possibile se si aspetta un bambino e il test è il modo migliore per farlo.

clearblue plus

Il momento giusto per fare un test di gravidanza è dal quarto giorno di ritardo del ciclo. Il test di gravidanza rivela nelle urine la presenza dell’ormone beta HCG, questo ormone potrebbe essere rilevato  tramite un esame del sangue già a 6 giorni dal concepimento, ma la sua concentrazione aumenta esponenzialmente  raddoppiando ogni 2-3 giorni fino a raggiungere il picco a circa 60 giorni dal concepimento (cioè dopo 74 giorni circa dall’inizio dell’ultima mestruazione). Quindi la cosa migliore è quella di attendete il ritardo del ciclo per fate il test di gravidanza. Il test va fatto la mattina appena alzate, a digiuno, con la prima urina, senza aver bevuto la notte perché è proprio in questo momento che l’urina contiene la concentrazione più alta dell’ormone. Il test digitale mostrerà la scritta “incinta” e il numero di settimane dal concepimento, oppure la scritta “non incinta ” in caso contrario. I test classici invece mostreranno due linee colorate se si è in attesa o semplicemente una linea se il test è negativo.

Dopo il primo test sarebbe bene farne un secondo dopo 4 giorni. Ci sono casi nei quali il concepimento avviene più tardi rispetto ai calcoli fatti  e  al momento del primo test la concentrazione dell’ormone poteva essere non ancora rilevabile. Succede spesso, quasi in 1 concepimento su 10, che  l’ovulo fecondato non riesca ad impiantarsi nell’utero. In questo caso un primo test di gravidanza darà risultato positivo, mentre un secondo test effettuato qualche giorno dopo darà un risultato negativo. Per questo motivo alcune confezioni contengono due test di gravidanza, per essere ripetuti dopo 3-5 giorni per avere la conferma definitiva della gravidanza. Ma a questo punto nasce spontanea la domanda, queste sono regole generali, ma è possibile effettuare un test prima del presunto arrivo del ciclo? La risposta è no. Non tutte le donne che cercano un figlio riescono ad attendere e in genere la maggior parte esegue il test prima del presunto ritardo con il rischio di incappare in falsi negativi. Un falso negativo è quando il test dice che non siete incinta, ma in realtà lo siete, il test fallisce perché fatto troppo presto. I test delle urine danno una sicurezza attorno al 99%. Il risultato può essere alterato quando, per esempio, un po’ di urina va nel campo dove dovrebbe uscire il risultato, oppure se il test è stato conservato in modo errato ma anche se si fa il test troppo presto, infatti il risultato può essere negativo perchè l’HCG non è ancora rilevabile, anche in caso di effettiva gravidanza.

Ovviamente questa regola di attendere il ritardo per fare il test, riguarda il test classico, vale a dire quello con le striscette, e quello digitale, la cui unica differenza rispetto all’altro è il display che può dirci anche la data di concepimento. Esiste però in commercio per coloro che vogliono fare subito il test, quello che viene definito il test precoce, un normale test di gravidanza che però è in grado di rilevare quantità minime di ormone HCG e può, di conseguenza, essere utilizzato già 12 giorni dopo il rapporto sessuale oppure due giorni prima del giorno previsto per l’inizio del ciclo mestruale. Ovviamente l’importante è sempre usare l’urina del mattino poiché in essa è più facile individuare l’HCG. Il test precoce dà comunque sempre un “risultato preventivo”, a volte infatti non è in grado di determinare correttamente il quadro ormonale, per questo occorre ripetere il test dopo un paio di giorni.

 

Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti