Rimanere Incinta

Sono incinta: come mi comporto con i mezzi di trasporto?

Foto del Profilo
di Valeria Notaro il
Commenti (0)

Non c’è nessuna contro indicazione nell’utilizzare i mezzi di trasporto durante i nove mesi di gravidanza, a meno che non vi è una diversa indicazione da parte del proprio ginecologo. Gli unici mezzi di trasporto che andrebbero evitati sono quelli a due ruote come i ciclomotori e le moto.

L’inconveniente è che mentre nei primi mesi le nausee e tutti gli altri malesseri si intensificano durante un viaggio, nell’ultimo periodo la difficoltà a viaggiare deriva dalle dimensioni del pancione.

Detto questo, è opportuno scegliere al meglio il mezzo di trasporto più adatto a viaggiare durante la gravidanza.

Viaggi in aereo

Si consiglia di viaggiare in aereo solo durante il secondo trimestre, evitando di volare soprattutto nell’ultimo mese. Molte compagnie aeree richiedono un certificato medico, se la donna è incinta da più di 36 settimane.

Se il volo dura più di 4 ore, è opportuno muoversi un po’ ed effettuare degli esercizi per allontanare il rischio della sindrome DVT (trombosi venosa profonda). Si consiglia, quindi, di fare del movimento, per circa 15 minuti, ogni ora di volo, si può per esempio camminare e distendere le gambe.

È importante inoltre indossare scarpe comode, calze a compressione graduata e vestiti leggeri, si consiglia di bere molta acqua e di consumare cibi leggeri per non affaticare l’intestino.

Viaggi in auto

L’auto è un mezzo di trasporto comodo per le donne incinte, poiché ci si può fermare in qualsiasi momento, è indispensabile quindi effettuare spesso delle soste per riattivare la circolazione e guidare con prudenza. Si consiglia anche di mettere la cintura di sicurezza aiutandosi con strumenti creati per le donne incinte, se però il proprio medico sconsiglia di utilizzare la cintura di sicurezza, è importante portare con sé un certificato medico che attesti tale divieto.

Viaggi in treno

Il treno è tra i mezzi più idonei per una donna incinta, poiché si ha la possibilità di alzarsi e camminare in maniera libera o addirittura di stare in posizione sdraiata.

L’unico inconveniente è se il tragitto è lungo, il viaggio può durare anche svariate ore, aumentando lo stato di stress e di stanchezza in una donna gravida.

Viaggi in nave

Anche la nave è un mezzo confortevole per le donne gravide, il problema di un viaggio in nave è che c’è la possibilità di soffrire di mal di mare e se si somma questo malessere a quelli tipici della gravidanza non sarà un viaggio molto piacevole.

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti