Essere Mamma

Smagliature dopo il parto, come fronteggiarle

Foto del Profilo
di Francesca Rolle il
Commenti (0)

Le smagliature in gravidanza sono un problema comune che, dopo il parto, tende a peggiorare. Oltre ai kg di troppo, dunque, la neo mamma deve spesso fare i conti con questi antiestetici segni che solcano la sua pelle proprio nei punti in cui dovrebbe essere migliore. Si tratta di un problema non facile da risolvere ma esiste qualche metodo efficace.

Perchè si formano le smagliature

Le smagliature sono originate dalla rottura delle fibre dell’epidermide che si verifica per l’eccessiva estensione della stessa. In gravidanza, naturalmente, la pelle viene tirata al massimo e, se essa non è dotata di un’eccezionale elasticità, la fibra si rompe, causando, così, un evidente segno di strappo, la smagliatura, appunto. Le smagliature sono già visibili durante la gravidanza ma dopo il parto, quando la pelle stressata torna “rilassata”, risultano ancora più visibili. Durante la gravidanza è importante fare uso di creme che favoriscano l’elasticità e l’idratazione della pelle prevenendo, in parte, la formazione di smagliature. Si tratta, principalmente, di creme all’olio di mandorle o al burro di karitè.

Le soluzioni dopo il parto

La verità è che le smagliature andrebbero curate quando si presentano ancora di colore rosso, ovvero si sono appena formate. Quando il loro colore diventa bianco, significa che lo “strappo” è ormai cicatrizzato e, purtroppo, eliminare una cicatrice non è facile. Nel caso delle smagliature conseguenti una gravidanza, a parte la prevenzione fatta con le creme specifiche, non si può fare molto per eliminare le smagliature sul nascere e si è costrette ad attendere il post parto per intervenire, quando, verosimilmente, esse si saranno già cicatrizzate.

Intervenire tempestivamente subito dopo il parto per contrastare il fenomeno delle smagliature, forse, non basterà ad eliminarle del tutto ma, certamente, sarà indispensabile per evitare che il problema peggiori. Ecco i rimedi consigliati:

  1. Usare prodotti a base di acido salicilico che accelera il processo di rinnovamento della pelle
  2. Applicare prodotti a base di acido lattico che favorisce un processo efficace di esfoliazione della pelle
  3. Scegliere i prodotti con il resorcinolo acetato come principio attivo. Si tratta di una sostanza che, se applicata alla pelle poi esposta alla luce, dona all’epidermide un colore ambrato che maschererà il bianco delle smagliature
  4. L’ultima strada, efficace ma invasiva e costosa, è quella della chirurgia estetica.
Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti