Bimbo

Si calma solo con la poppata ma io vorrei smettere di allattarlo: cosa fare?

Foto del Profilo
di Maris Matteucci il
Commenti (0)

La scelta di allattare al seno è davvero molto personale. Ci sono donne che, passati i sei mesi individuati dalla Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) come il periodo minimo indispensabile per l’allattamento di un bambino, smettono e passano subito alla fase di svezzamento. Ci sono invece madri che continuano ad allattare per le ragioni più disparate. Per una questione di comodità, perché se ci si deve obbligatoriamente spostare con il bebè è sicuramente più facile farlo se sappiamo che, quando gli viene fame, non dobbiamo fare altro che attaccarlo al seno invece di usare biberon, omogeneizzati e via dicendo; per una questione economica, perché il latte materno è “gratis”; per una questione legata al potere nutritivo (e non solo!) del latte che proviene direttamente dal seno della madre.

183486_4718867691316_1245054309_n

Ma anche per le donne che appartengono a questa seconda categoria, arriva un momento in cui si decide di smettere di allattare. Solo che il bambino, abituato a prendere il latte dalla madre, diventa uggioso e si calma solo se si attacca al seno. Allora come fare a smettere? La cosa migliore da fare è quella di cercare di consolare e tranquillizzare il bambino con altri metodi. Cercando di farlo giocare, distraendolo con filastrocche e storie raccontate, coccolandolo possibilmente senza prenderlo troppo in braccio perché altrimenti la prima cosa che farà sarà quella di “puntare” il seno della madre.

Quando si decide di smettere di allattare, è fondamentale mantenere la coerenza in questa decisione: dunque anche se il bambino piange bisogna cercare di non attaccarlo al seno, altrimenti diventerà complicato portare a termine questa abitudine (il bambino imparerà che, piangendo, otterrà quello che vuole ovvero attaccarsi al seno). Il processo, soprattutto all’inizio, potrà essere un po’ difficile per le mamme che si sentiranno magari in difetto nei confronti del piccolo. Che però si abituerà molto prima di quello che pensiate.

 

Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti