Dal sesto al nono mese

Sì ai semi e alla frutta secca in gravidanza

Foto del Profilo
di Valeria Notaro il
Commenti (0)

Non tutti lo sanno ma i semi e la frutta secca non sono solo buoni ma fanno anche bene, soprattutto alle donne in gravidanza, l’importante è non esagerare, l’ideale è consumare un massimo di due porzioni al giorno.

Per frutta secca e semi, si intende noci, mandorle, pistacchi, nocciole semi di zucca, semi di papavero, semi di girasole e così via, e le loro proprietà e benefici sono davvero tanti. Per prima cosa contengono i così detti grassi “buoni” polinsaturi, questi grassi sono in grado di abbassare il colesterolo e di proteggere il cuore.

Inoltre, durante la gravidanza contribuiscono alla corretta formazione del sistema nervoso e del tessuto cerebrale nel feto. Ancora, la frutta secca contiene antiossidanti e sono ricchi di vitamine, soprattutto le vitamine E e B e di minerali, tra cui il calcio e il magnesio.

In aggiunta la frutta secca è ricca di fibra e quindi in grado di stimolare il corretto funzionamento dell’intestino, che risulta pigro in gravidanza a causa degli ormoni ed è inoltre fonte di energia.

Per quanto riguarda i semi, soprattutto quelli di papavero, svolgono un’azione rilassante e calmante, fungendo da antistress, inoltre calmano la tosse.

I semi di zucca liberano l’intestino dai parassiti dell’intestino e aiutano a proteggere le membrane cellulari grazie alle vitamine F ed E che per il loro potere antiossidante protegge la pelle dalla tensione della gravidanza.

I semi di sesamo, invece, potenziano la memoria e la concentrazione, sono ricchi di calcio e di ferro e contengono fitoestrogeni, sostanze capaci di riequilibrare il livello degli ormoni.

Infine i semi di girasole, non solo contengono i grassi polinsaturi, ma contengono anche la vitamina antianemica B12 e sono l’unico vegetale a contenerla.

 

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti