Famiglia e Tempo libero

Shopping e crisi: dove risparmiare?

Foto del Profilo
di Marianna Pilato il
Commenti (0)

Avere un bambino, si sa, comporta l’arrivo di tante spese ulteriori e in un periodo di grave crisi economica come quello che stiamo attraversando, ciò può diventare un problema vero e proprio. Ma non disperate, poiché i modi per risparmiare ci sono sempre, basta essere informati su quali esercizi commerciali hanno in offerta un determinato prodotto ed il più è fatto.

In questo, Internet risulta essere molto utile: esistono, per esempio, degli specifici motori di ricerca in grado di confrontare i prezzi di uno stesso articolo disponibile in vari negozi o siti di shopping on line. Uno dei più utilizzati e attendibili è sicuramente Trovaprezzi che, dopo aver digitato nello spazio prima del tasto “Trova” una descrizione sintetica dell’oggetto che dovete acquistare (es. passeggino Chicco), vi fornisce subito l’elenco dei rivenditori che lo hanno in magazzino e il prezzo proposto da ognuno di essi. Scoprirete così in un solo clic dove è più conveniente comprare il prodotto, risparmiando tempo e soprattutto denaro.

Un altro stratagemma comune per trovare merce di ottima qualità a costi ribassati è frequentare spesso i grandi outlet, sorti ormai un po’ in tutta Italia (i più belli sono quelli delle catene Fashion District o McArthurGlen). Calcolate però che in queste “cittadelle del risparmio” non troverete mai modelli nuovi, ma articoli delle collezioni precedenti rimasti invenduti.

Che dire poi della tendenza di scambiare oggetti usati attraverso il ritorno al baratto? A tal proposito, vengono organizzati sempre più di frequente i cosiddetti swap party, ovvero appuntamenti durante cui gli intervenuti possono portare qualsiasi oggetto intendono dare via in cambio di qualcos’altro dello stesso valore esposto sui banchi di tali mercatini improvvisati.

Chi invece non vuole rinunciare ad acquistare articoli appena usciti sul mercato, può sempre ripiegare su negozi in franchising con un buon assortimento e prezzi accessibili tutto l’anno. Per l’abbigliamento bambino, sono ottime le linee offerte da Original Marines o da Ovs Industry, mentre per gli accessori rimane ancora indiscusso il primato del marchio Prenatal.

Vista la crisi economica, del resto, anche in questi punti vendita tradizionali le promozioni sono aumentate a dismisura, e quindi non è più necessario dover aspettare per forza l’arrivo dei saldi per ottenere uno sconto consistente. Che lo shopping quindi abbia inizio!

 

 

 

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti