Dal quarto al sesto mese

Se il bambino non si muove cosa può essere?

Foto del Profilo
di Michela Gregoris il
Commenti (0)

Il bambino nel pancione già attorno alla ventesima settimana può iniziare a farsi sentire: essendo molto piccolo, questi movimenti verranno percepiti inizialmente con maggiore difficoltà. Molte mamme lo descrivono come una specie di gorgoglio non meglio definito. L’ambiente che lo circonda, ancora molto grande per le sue dimensioni, gli permette di effettuare giravolte e capriole, atterrando morbidamente nel liquido amniotico.

movimenti-feto

Man mano che cresce i movimenti diventano più distinti, ed essendo lo spazio per lui o lei più piccolo, anche più circoscritti: da qui i calci o i pugnetti che ora, attorno al sesto mese, può sentire anche il papà appoggiando una mano sul pancione.

È abbastanza normale monitorare i movimenti del bambino durante la giornata, e avvicinandosi all’ultimo trimestre, è proprio impossibile ignorarli! Va comunque ricordato che durante la giornata, cullato dalle attività quotidiane della madre, il bambino è facile che dorma, mentre la sera, nel momento del riposo della madre, si scatena. Prestare ascolto alle acrobazie del piccolo vi aiuterà a capire in quali periodi del giorno è più o meno attivo e a notare eventuali cambiamenti. Se vi sembra che il bambino si muova poco, potete provare a stendervi e spostare la vostra mano sopra il pancione: il piccolo dovrebbe rispondere allo stimolo e iniziare a muoversi.

Se rispetto a ciò che accade di solito vi accorgete che per tutto il giorno il bambino non si è mosso, o che è molto calmo in momenti della giornata in cui solitamente è attivo, allora . Se il medico riscontra che i movimenti del nascituro sono effettivamente scarsi o assenti procederà a una serie di controlli (ecografia, cardiotocografia e monitoraggio del liquido amniotico)  per assicurarsi che non si tratti di sofferenza fetale, valutando così lo stato di salute del piccolo.

Il consiglio è quindi quello di prestare ascolto, a partire dal quinto/sesto mese e per tutto l’ultimo trimestre di gravidanza ai movimenti del nascituro: il bambino sta già cercando di comunicare con voi!

Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti