Dal sesto al nono mese

Sciatica e mal di schiena

Foto del Profilo
di Chantal De Honestis il
Commenti (0)

Se si facesse una lista delle 10 cose che non possono mancare in una gravidanza, la sciatica e/o mal di schiena ci sarebbero di sicuro.

La crescita del bambino e l’aumento del peso influiscono inevitabilmente sulla postura; la schiena tende a curvarsi in avanti assumendo una postura innaturale. Di solito la zona che è maggiormente interessata è quella lombare, la parte più bassa della schiena. Spesso poi si verifica anche un’irritazione del nervo sciatico che causa un dolore intenso alla gamba che parte dai glutei. Questo succede perché l’utero comprime il nervo sciatico e il peso del feto causa pressione e tensione muscolare.

Non esiste un periodo di gestazione preciso i cui questi sintomi si manifestano, per alcune donne compaiono sin da subito, per altre, la maggior parte, i sintomi si verificano dal terzo trimestre di gravidanza.

Come si sa, salvo casi rari, il dolore non può essere eliminato ricorrendo agli antidolorifici, i farmaci che si possono prendere sono talmente blandi da avere effetti molto limitati.

Ci si può aiutare ricorrendo però a qualche utile precauzione come assumere posture corrette (riducendo al minimo la curvatura della colonna vertebrale), controllare il peso evitando di ingrassare troppo, dormire su di un letto abbastanza rigido e piegare le ginocchia quando si devono sollevare dei pesi.

Fare esercizi e andare in piscina sono due strumenti che non solo aiutano a prevenire l’insorgenza dei sintomi, ma sono di gran sollievo quando questi insorgono comunque.

Ogni donna incinta ha con se un carico di grande valore, quindi anche se si decide di fare attività blande e casalinghe è importante consultarsi prima con il proprio medico, che probabilmente ci suggerirà di farci aiutare da personale esperto e qualificato, con esperienza con le donne in gravidanza.

Quando però il dolore insorge la prima cosa da fare è senz’altro stare a riposo in modo da non peggiorare la situazione e infiammare ulteriormente le parti interessate.

Chi crede nella medicina omeopatica può massaggiarsi la parte dolente con pomate a base di arnica, ginepro e iperico.

Come si dice spesso prevenire è meglio che curare. Sapendo che le probabilità dell’insorgenza del mal di schiena e/o sciatica hanno alte probabilità di presentarsi durante la gravidanza, sarebbe molto utile decidere, una volta scoperta la gravidanza, di fare, almeno una volta alla settimana, esercizi o terapie specifiche.

Con molta probabilità il medico consiglierà di fare nuoto, in acqua la donna riesce a sentirsi leggera scaricando il peso e  nuotare distende la muscolatura. Infine il nuoto è di grande aiuto anche alla respirazione. Ma non tutte le donne amano nuotare; in alternativa si può pensare a dei corsi di yoga e pilates dolci. In particolare lo yoga, come il nuoto aiutano molto la respirazione.

Nei negozi specializzati in prodotti per la maternità esistono delle fasce elastiche che aiutano a distribuire il peso, infatti sostengono il pancione evitando che tutto il peso si scarichi sulla schiena.

Ce ne sono di diversi tipi:

Guaina e pancera: la loro forma protegge tutta la zona lombare e il pancione. La differenza sta nel fatto che la guaina è composta da due parti distinte (uno slip e una fascia che si chiude con il velcro e abbraccia i fianchi e il pancione), la pancera invece è composta da un unico pezzo che arriva fino a sotto il seno e sostiene pancia e schiena interamente.

Fascia: una semplice fascia con facile chiusura in velcro che si mette sopra la biancheria intima e va posizionata sotto il pancione, in modo da dargli un po’ di sostegno.

Sia le guaine che le pancere sono vendute a taglie nei negozi dedicati al mondo dei bebè e della gravidanza. Se il problema invece è di una certa importanza è possibile farsene fare su misura nei negozi di Sanitaria, sempre dopo aver consultato uno specialista che ci darà, a seconda della sintomatologia, indicazioni precise da fornire al negozio.

Infine, per chi non si fa impressionare dalla vista di tanti aghi, utilissima e di grande efficacia, sia nella prevenzione che come rimedio contro il dolore, è l’agopuntura. Non ha alcuna controindicazione se fatta da mani esperte, al contrario, oltre a eliminare il dolore dona un gran senso di benessere e rilassamento. L’unico inconveniente dell’agopuntura è che per essere efficace è necessario sottoporsi inizialmente a più sedute, generalmente un paio a settimana per 2/3 settimane per poi fare sedute di mantenimento 1 volta ogni 7/15 giorni a seconda delle necessità.

 

Loading...
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti