Dal quarto al sesto mese

Scelta del nome del bambino: attenzione ai nomi strani!

Foto del Profilo
di Michela Gregoris il
Commenti (0)

Un momento importante e insieme anche divertente da condividere con il partner è la scelta del nome del bambino: attenzione però ai nomi strani e da evitare.

Scegliere il nome di un figlio può essere un’impresa ardua, a volte si è indecisi, altre volte i genitori non sono d’accordo, altre volte ancora si è sommersi dalle richieste e dai suggerimenti dei familiari. Per di più, si deve riflettere sul fatto che inevitabilmente il nome scelto per il bambino ne influenzerà inevitabilmente l’intera vita, identificano la sua identità.

Forse ricorderete la storia di quei genitori che volevano dare al figlio il nome Venerdì. Comunque la pensiate, non è finita molto bene: il tribunale ha deciso che il nome era inadatto, perché suscettivo di scherno e ironia. In questo caso particolare, infatti, secondo il giudice il nome poteva recare danno al bambino, perché ricordava il personaggio di Robinson Crusoe, a tutti gli effetti rappresentato come un essere inferiore. A torto o a ragione, è stato, così, deciso dal tribunale di dare al bambino il nome Gregorio, il santo festeggiato il giorno di nascita del bambino.

Per quanto la vicenda possa risultare un po’ assurda ed estrema, in effetti meglio fare attenzione alla scelta del nome di un figlio: se ai genitori della vicenda sopracitata il nome Gregorio non piacesse? Se lo ritrovano assegnato al loro bambino per essersi incaponiti su Venerdì, nome che l’ufficiale dell’anagrafe si rifiutò di scrivere, dando avvio a tutta la vicenda.

Insomma, certo che i genitori sono liberi di dare al bebè il nome che più gli piace, ma meglio pensarci bene e pensare anche al futuro del bambino: non che ci si debba interrogare troppo su quanto un bambino possa essere preso in giro per via di un nome strano, però qualche accorgimento meglio prenderlo.

Il nome ti rimane attaccato addosso per tutta la vita e in fondo il bambino non può sceglierselo da solo, quindi cercate di adottare il buonsenso prima di tutto: evitiamo nomi ridicoli o che possano arrecare vergogna; per il resto, poi, se vi scegliere tra nomi stranieri o italiani, più o meno tradizionali, singoli o composti, dipende solo da voi e dai vostri gusti!

Si tratta di una scelta che riguarda voi e nessun altro!

Potete anche pensare di dare più di un nome a vostro figlio, fino a un massimo di tre; al limite potrà sempre decidere, una volta cresciuto, quale voglia utilizzare. Pensate anche a un nome che stia bene con il cognome e che sia facile da pronunciare, per evitare troppe difficoltà al bambino quando dovrà impararlo. Se, infine, vi piace un nome molto comune e avete paura di troppa omonimia non crucciatevi: non dovete considerare proprio ogni singola variabile, il nome dovete sentirlo anche un po’ vostro, pazienza se il nome è Francesco e ce ne saranno altri quattro in classe con lui!

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti