Dal quarto al sesto mese

Rimedi per i problemi di pelle più comuni in gravidanza

Foto del Profilo
di Valeria Notaro il
Commenti (0)

È comunemente detto che le donne incinte hanno una pelle più morbida, più liscia e più bella, ma purtroppo non sempre questo è vero. Spesso, sulla pelle di una donna in gravidanza compaiono delle smagliature, delle dermatiti e a volte persino l’acne; il fastidio provato dalla donna incinta per questi improvvisi inestetismi della pelle può essere molto. Quali sono i problemi di pelle riscontrati dalle donne in dolce attesa? E come curare la pelle in gravidanza?

Ecco, dunque, i rimedi per i problemi di pelle più comuni in gravidanza:

Prurito e secchezza

Il rimedio a questo problema è bere molta acqua e far si che gli ambienti di casa siano ben umidificati. Idratare la pelle con una crema leggera e in caso di prurito intenso fare un bagno caldo d’avena.

Acne e brufoli

I brufoli compaiono per via degli ormoni impazziti, per risolvere questo problema utilizzare creme a base di olio di tè verde, di acido lattico, di zolfo; attenzione, invece, ai prodotti a base di perossido di benzoile e all’acido salicilico, in quanto possono provocare difetti alla nascita e problemi di crescita.

Ipersensibilità

Durante la gravidanza la pelle è molto sensibile, è bene dunque utilizzare creme e saponi naturali; utilizzare una spugna vegetale, non effettuare scrub, non usare profumi ed evitare il contatto diretto con sostanze chimiche come detersivi e prodotti per la pulizia domestica, è consigliabile utilizzare dei guanti di gomma.

Smagliature

Le smagliature in gravidanza sono tra i disturbi più comuni e diffusi, essendo degli strappi della cute che compaiono quando la pelle subisce dei repentini mutamenti, ancor più facilmente se accompagnati da fasi ormonali particolari. Si consiglia di usare quotidianamente una crema antismagliature sui punti critici: seno, glutei, pancia, cosce e fianchi.

Eruzioni cutanee

Un’eruzione cutanea che si riscontra in gravidanza è la PUPPP – papule e placche orticarioidi pruriginose della gravidanza. Tale eruzione parte dall’addome e man mano si propaga in altri punti del corpo, non mette a rischio il bambino ma genera molto fastidio. L’unico rimedio è una pomata a base di acetato di triamcinolone.

In ogni caso durante la gravidanza è importantissimo porre sempre attenzione ai rossori e pruriti, perché potrebbero essere il sintomo di qualcosa di più grave! Nel caso in cui siano persistenti occorrerà consultare il medico.

Sensibilità al sole

La pelle di una donna in gravidanza è soggetta alla formazione di cloasma, più comunemente dette macchie scure, dovute all’aumento degli ormoni; l’esposizione ai raggi del sole tende a peggiorare questo problema. Si consiglia, quindi, di indossare un cappello a falda larga, di stare all’ombra e di usare una crema solare ad alta protezione a base di biossido di titanio o ossido di zinco. Bisogna assicurarsi che la crema protettiva non contenga avobenzone, homosalato e oxybenzone, sostanze pericolose per il bambino.

 

 

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti