Bimbo

Regali di Natale per i nostri figli… senza spendere una fortuna

Foto del Profilo
di Mara Martini il
Commenti (0)

Anche se stiamo attraversando un periodo di crisi economica, non dobbiamo rinunciare a vedere il sorriso dei nostri bambini quando scartano i regali di Natale: del resto questa è soprattutto la loro festa! Non priviamoli del sogno e della magia, comperando loro il maglione o il paio di pantaloni di cui tanto hanno bisogno: per i bambini dai 3 ai 10 anni, il regalo è fondamentalmente il giocattolo.

L’importante, se non si naviga nell’oro, è scegliere delle alternative di minori pretese economiche. Senza dimenticare di onorare la tradizione della “letterina a Babbo Natale”, che potrà orientarci nella scelta, ecco una piccola selezione di idee-regalo semplici, belle ed “eco” (cioè: economiche ed ecologiche) – spesso con quel tocco vintage che piace tanto ai genitori –, raccomandate da pediatri e psicologi infantili per stimolare i sensi e l’intelligenza dei nostri figli. Tanto per ricordare che qualità ed esosità non sono un binomio indissolubile.

–  Album da disegnare e colorare. Per dare libero sfogo alla fantasia.

Attrezzi da lavoro per il bricolage.  Si tratta di piccole valigette contenenti kit completi di arnesi per il fai-da-te – pinze, cacciaviti, seghetti, martelli – tutto rigorosamente in plastica o gomma,  ovviamente. Contrariamente a quanto si tende a credere, non è detto che questa idea non piaccia anche alle femminucce… 

– Bicicletta. Un gioco – “mezzo di locomozione” che aiuta a sviluppare i 5 sensi più l’equilibrio, l’orientamento, il potenziamento della muscolatura, e dà l’ebrezza di sentirsi grandi e autonomi.

– Bambola parlante. Tipicamente destinata alle bambine (dai 3 anni in su), è un vero bebè in silicone che mangia, beve e piange: aiuta a stimolare l’empatia.

– Casa di bambole. Ancora nel settore femminile, si tratta di un evergreen dei regali più belli; ma non occorre che sia necessariamente di lusso.

– Costruzioni. I classici e intramontabili mattoncini, hanno dimensioni e forme diversi a seconda dell’età dei bimbi. Sia per lui che per lei.

Cubi alfabetici Italiano – Inglese. Per cominciare ad imparare – divertendosi – la lingua di cui nostro figlio certamente non potrà fare a meno nella sua vita di adulto.

– Cucina. Per bambini e bambine, la possibilità di giocare con piatti, pentole e stoviglie, fornelli e forno.. senza farsi male né combinare guai!

– Domino. Nella sua versione “kids”, ha le tessere di legno dipinte da un lato con i numeri, dall’altro con figure di animali. Sempre con colori atossici.

– DVD. Del cartone preferito del nostro cucciolo, o di tipo “educativo”, è sempre un regalo di sicuro gradimento.

– Fattoria. Anche questo è un classico della tradizione. Gli animali della fattoria possono anche essere in versione “parlante”, per far scoprire ai bambini di città dei versi che difficilmente hanno l’occasione di ascoltare.

– Filastrocche. Una raccolta di canzoncine tradizionali che faranno felici i più piccini ed i grandi a corto di idee.

– Galeone dei pirati. Perché sia ancora più d’effetto, scegliamolo in legno proprio come quelli veri.

– Giochi in scatola. Ecco un altro amatissimo evergreen dei giochi (non solo per bambini). La scelta in questo caso è davvero molto vasta: facciamoci guidare dai gusti e dall’età dei nostri figli.

– Inventafavole. Una valigetta di 40 carte illustrate che riproducono maghi, principesse, draghi, cavalieri e tutti i personaggi tipici delle fiabe, per provare grandi e piccini ad inventare nuove storie. 

– Lavagnetta. Dai 24 mesi in su, un superclassico per scarabocchi e prime parole dei nostri piccoli. 

– Lettore cd/dvd. Ottimo dai 5 anni in su, meglio se corredato da qualche tema che possa piacergli.

– Libri. Per piccoli intellettuali (e non solo), libri adatti a tutte le età e a tutti i gusti, da leggere o far leggere.

– Luce. Un’ottima idea per far addormentare più facilmente i piccoli che temono il buio: una ghirlanda di piccole lampadine colorate, da appendere al muro della cameretta vicino al lettino.

– Nanna. Se nostro figlio è un neonato forse non si accorgerà del regalo, ma il sacco-nanna è il dono migliore che possiamo fargli per tenerlo caldo e riparato – specie in inverno – quando lo facciamo addormentare lontano dal suo lettino.

– Natura. Per tutti gli aspiranti botanici e naturalisti (come la bimba delle famose merendine), ecco un vero e proprio laboratorio che riproduce la vita dei vegetali – la germinazione del seme, il trapianto, la fotosintesi clorofilliana etc.

– Orso di peluche. Per i bimbi più piccoli – ma destinato ad accompagnarli anche quando avranno qualche anno di più – un inseparabile compagno delle loro notti.

– Robot. Altro classico, dalla storia relativamente recente. Dagli anni ’80 di strada ne ha fatta!

Scatole. Colorate e illustrate con gli eroi dei fumetti e i personaggi preferiti, sono uno strumento utile e divertente per insegnare ai bambini a mettere in ordine le loro cose.

– Tablet. Veri tablet android per bambini, con Internet “sicuro” ed App divertenti.

– Uccellino meccanico. Gioco da utilizzare all’aperto, “vola” e imita il verso degli uccelli.

– Zoo. Un piccolo zoo di legno o di plastica, completo di animali.

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti