- Mamme24 - http://www.mamme24.it -

Quante volte devo lavarlo per far si che abbia una pelle sana?

Il rito del bagnetto dei bambini, per molte famiglie oltre che essere un dovere è anche diventato un piacere, ma, come affermano parecchi dottori, la troppa pulizia  può paradossalmente essere dannosa per i neonati, in quanto può causare allergie e far male alla pelle.

Quante volte allora il bambino deve essere lavato affinché abbia una pelle sana?

La pelle del bebè, essendo molto delicata e rimanendo spesso in contatto con sudore urina e feci, ha la tendenza ad irritarsi con molta facilità soprattutto in determinate zone. Questo non significa esagerare con i bagnetti, per quanto possano essere piacevoli per i bambini che riscoprono il loro elemento naturale.

L’uso eccessivo di saponi o oli, può causare dermatiti allergiche, in quanto oltre allo sporco i saponi lavano via anche quei grassi necessari per la difesa della pelle, che nei neonati è molto più delicata.

Il lavaggio con il sapone e detergenti, per quanto specifici e delicati, può avvenire una, due volte a settimana senza eccedere nelle quantità e senza strofinare eccessivamente, basta il semplice passaggio del sapone o dello shampoo, oppure pulire molto delicatamente solo le parti del corpo effettivamente sporche. Il sudore, in quanto inodore nei bambini è rimovibile semplicemente con dell’acqua tiepida senza utilizzare saponi o oli.

Detergere bene il sapone dalla pelle del bambino, evitando prodotti che contengano profumazioni per preferire prodotti inodori, ma naturali e ipoallergenici.

Troppa igiene quindi, non solo danneggia la pelle del bambino, procurando dermatiti atopiche, ma rende anche il piccolo più sensibile alle allergie. Il contatto con i microbi e un po’ di sporcizia, paradossalmente, aiutano il sistema immunitario ad entrare meglio in contatto con l’ambiente circostante, fungendo da veri e propri vaccini.

In sintesi si potrebbe dire: pulito e igienizzato va bene, ma non bisogna esagerare.