Educare un figlio

Punizioni: sì o no?

Foto del Profilo
di Michela Gregoris il
Commenti (0)

La punizione o il castigo vanno bene, ma devono essere immediate e commisurate al bambino. Dopo di che, bisogna dare al figlio la possibilità di redimersi. Insomma, pare che il segreto sia proprio la responsabilizzazione del bambino.

foto8

Quando i bambini combinano delle marachelle a volte finiscono per esasperare il genitore: ma sembra che urla, sgridate ad alta voce e sculacciate possano servire solo in minima parte. Questo tipo di punizione deve essere infatti limitata all’immediato, soprattutto se il bambino è molto piccolo e se c’è la necessità di interrompere un’attività sbagliata, magari anche dannosa o pericolosa per il bambino stesso. Poi, però, bisogna passare alla responsabilizzazione del bambino.
Per esempio, se vostro figlio ha seminato in giro tutti i giocattoli dopo che ripetutamente gli è stato chiesto di non farlo, sarà allora compito suo rimediare al proprio errore: in questo caso non va aiutato, deve cavarsela da solo e rimettere in ordine le sue cose. Riparare il danno responsabilizza il bambino ed evita al genitore un’arrabbiatura in più.

In ogni caso, le punizioni vanno bene perché aiutano a crescere il bambino, a fargli comprendere un errore, a renderlo più forte e sicuro di sé, ma vanno date con criterio, senza umiliazioni e offrendo la possibilità di riparare l’errore, proponendo dunque soluzioni o invitando il bambino stesso a pensare a quale possa essere la soluzione per il proprio sbaglio (cosa che va sempre commisurata all’età e alla capacità di comprensione del figlio).

I genitori devono poi fare attenzione a evitare alcuni comportamenti, quali:

  • mercanteggiare sulla punizione
  • dare una punizione non commisurata alla marachella combinata
  • promettere qualcosa e poi non mantenere.

Le sberle invece andrebbero limitate il più possibile, altrimenti il bambino può essere indotto a pensare che sia lecito usarle e potrebbe finire per adoperarle a sua volta, magari con i compagni di classe oppure a casa con fratellino o sorellina.

Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti