Gravidanza

Primi mesi di gravidanza e sbalzi d’umore: come affrontarli?

Foto del Profilo
di Michela Gregoris il
Commenti (0)

Lo sapevate già che nei primi tre mesi, ma anche lungo tutta la gravidanza, gli squilibri ormonali avrebbero provocato molti sbalzi d’umore, ma adesso che ci state passando non riuscite a capire bene quello che vi succede, e magari vi sentite anche assalite da qualche senso di colpa: meglio però evitare di stressarsi troppo!

Crisi di pianto, crisi isteriche, alternanza di momenti di felicità estrema e momenti di tristezza e malinconia: è tutto normale, non siete impazzite e, soprattutto, non è colpa vostra. Durante la gravidanza infatti sono gli ormoni a farla da padrone: essi infatti circolano più velocemente nel corpo per permettere la crescita del bambino ed è per la loro influenza sul sistema nervoso che vi ritrovare con un umore ballerino. Vi sentite già meglio, ora che lo sapete?

Sì, perché sapere il motivo per cui durante la giornata siete oggetto di bruschi cambiamenti d’umore vi può aiutare a non sentirvi in colpa e a gestire meglio tutte queste emozioni. Sono normali e, soprattutto, ne valgono la pena visto il risultato che otterrete fra 9 mesi! A volte però è proprio il pensiero del futuro a guastare la festa: ansia per il parto, per i possibili disturbi, il timore che il bimbo nasca con qualche problema o che vi possa succedere qualcosa, o ancora che il vostro compagno non vi desideri più e la paura di rimanere sole…. Stop! Non lasciatevi prendere da questa spirale negativa, si tratta di un film che avete scritto, diretto e girato solo e soltanto voi ma… non corrisponde alla realtà! Siete ancora all’inizio, pensate a compiere un passo alla volta, a seguire i consigli del medico e del ginecologo, a restare in salute, a rilassarvi e a pensare positivo. Sul resto avete comunque poco controllo perciò… perché preoccuparsi? Riavvolgete il nastro e lasciate che il vostro film si scriva da solo!

Se ne avete bisogno, ed è probabile che sia così, parlate delle vostre ansie con il vostro partner: una seconda visione della realtà potrebbe contribuire a tranquillizzarvi. E, ancor di più, pensate a frequentare un corso preparto: un ottimo modo per scacciare dubbi grazie ai consigli di un’esperta e un valido metodo di confronto con altre donne che si trovano nella vostra stessa situazione. Parlate, parlate, parlate: di solito è il modo migliore per ridimensionare i problemi e riportarli nella giusta prospettiva. E farvi dimenticare per un po’ le vostre paure. 

Soprattutto, non preoccupatevi che non siete sole: ci sono passate molte mamme prima di voi, e molte altre ci passeranno… è tutto normale!

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti