Gravidanza

Prime settimane di gravidanza: tutto quello che devi sapere

Foto del Profilo
di Stella Ochaa il
Commenti (0)

Le prime settimane dopo il concepimento sono le più delicate. Ecco tutto quello che è bene sapere per affrontare questo bel periodo senza ansie e preoccupazioni.

Se hai appena eseguito un test di gravidanza, ed il risultato è positivo, ti sentirai immediatamente pervasa da una scarica di gioia e adrenalina. Una nuova vita sta crescendo nel tuo grembo e, assieme a tanta felicità, inizierà ad insinuarsi anche qualche preoccupazione: come devo comportarmi? Portò continuare a fare la mia vita di sempre anche ora che sono incinta?

Primi sintomi

I primi sintomi di gravidanza sono difficilmente identificabili poiché per molte donne sono simili, se non addirittura identici, a quelli della sindrome premestruale.

I sentori più tipici della gravidanza si manifestano dalla  5^ settimana di gestazione in poi e comprendono sintomatologie differenti, tra cui: tensione al seno, nausee, sensibilità agli odori, dolori al basso ventre, frequente stimolo ad urinare, stanchezza.

Quando contattare il ginecologo

Dopo aver appreso dal test che è in corso una gravidanza, la prima cosa da fare è contattare il proprio ginecologo e fissare un primo appuntamento. La prima visita servirà a valutare lo stato di salute della mamma e se vi sono probabili elementi di rischio da tenere in considerazione. Eseguendo una primissima ecografia avrete conferma che l’impianto è avvenuto correttamente e che la gravidanza sta procedendo per il meglio.

Cosa non fare nelle prime settimane di gravidanza

Anzitutto è bene precisare che se non si hanno particolari problemi di salute, si può tranquillamente continuare a vivere la propria vita di sempre, adottando solo qualche piccolo accorgimento:

  • Eliminare immediatamente il fumo ed il consumo di alcol poiché, come ormai tutti sanno, sono estremamente pericolosi per mamma e bambino. Se si stanno assumendo farmaci parlare immediatamente con il proprio ginecologo.
  • Allontanarsi dal lavoro qualora la propria attività preveda l’esposizione ad agenti chimici o tossici, oppure in caso di lavoro eccessivamente stancante dal punto di vista fisico. In ogni caso è opportuno chiedere sempre prima il parere del medico.
  • Eliminare dalla propria alimentazione tutti gli alimenti “vietati” in gravidanza o considerati pericolosi (come ad esempio carni e uova crude).
  • Attività sportiva sì, ma con moderazione. Quindi, soprattutto durante le prime settimane di gravidanza, è bene evitare gli sforzi fisici eccessivi e l’attività sportiva agonistica.
Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti