Coppia e Gravidanza

Preparare insieme la cameretta del bambino

Foto del Profilo
di Carla Pistone il
Commenti (0)

La cameretta è il primo dei luoghi tangibili in cui il sogno di avere un bambino comincia a prendere forma.

Abbracci by Trudi_Trudi Baby Expert

Alla notizia della gravidanza scatta improvvisa la gara dei progetti e delle fantasie: quale sarà il sesso del bambino e quale il suo nome, dove comprare tutto il necessario per vestirlo, nutrirlo e curarlo, quanti giochi faremo insieme a lui. E come sarà la sua cameretta? I futuri genitori cominceranno a giocare con la fantasia immaginando i colori delle pareti, la disposizione dei mobili, api e farfalle sospese sul lettino del neonato.

A dire il vero, nell’immaginario collettivo la preparazione del nido del piccolo è appannaggio della componente femminile di una coppia, più incline a immaginare colori pastello, trini che ornano il corredo del bambino e decorazioni alle pareti. In realtà, invece, la preparazione della cameretta è parte integrante della dimensione paterna, oltre che di quella materna.

Infatti è importante che le abilità tipicamente pratiche del genitore di sesso maschile – come usare il trapano per appendere una mensola o riparare per l’occasione una vecchia cassettiera –  non siano considerate soltanto come un mezzo per realizzare le fantasie della futura mamma, ma al contrario come attività in cui un uomo può profondere, in quel modo così specialmente maschile, tutto il suo amore per quel bimbo sognato.

Inoltre teniamo presente che per tutto il periodo della gravidanza il partner maschile non subisce trasformazioni fisiche come la futura mamma, ma vive l’idea della paternità soltanto a livello mentale. Aiutare la sua compagna a ripulire e ridipingere la cameretta, ad organizzare i suoi spazi e a riempirla di giochi e ornamenti lo aiuta a dare materia alla sua dimensione paterna, proprio come preoccuparsi dell’economia della famiglia in vista dell’arrivo del nuovo bebè, ma in modo certamente più gioioso.

E poi non c’è in ballo soltanto l’espressione della componente genitoriale maschile: quello dell’allestimento della stanza del piccolo si rivela anche un momento di grande condivisione per la coppia: si tratta infatti di un’occasione per partecipare insieme allo sviluppo di un evento che entrambi i partners hanno contribuito ad innescare con il concepimento e che se all’inizio è solo frutto della fantasia, ora finalmente comincia a materializzarsi.

Proprio così: destreggiarsi tra chiodi e pennelli nella stanza del bambino quando ancora il pancione non si vede rende tutto più tangibile sia per la futura mamma che per il futuro papà ed è un’attività che si rivela un ottimo collante per rinsaldare la coppia durante l’attesa. È il momento insospettabile di coccole reciproche e di sguardi d’intesa che si vivono solo nel momento magico in cui due persone sono unite nel vortice dello stesso sogno.

Un’occasione positiva e gioiosa che  allieta il periodo della gravidanza, così intenso e ricco di aspettative poiché l’arrivo di un figlio non è cosa da poco… In quella piccola stanza colorata i futuri, impegnatissimi genitori potranno sognare il coronamento di lunghe giornate trascorse tra pappe e pannolini sussurrando favole al loro bebè.

Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti