Alimentazione

Pesce fresco?

Foto del Profilo
di Mara Martini il
Commenti (0)

In uno sketch comico degli anni ‘60, un brillante Paolo Panelli si calava nei panni di un ingegnoso (e molto scorretto) pescivendolo che, armato di pennelli, rifaceva il make-up a delle orate alquanto “stagionate”. Oggi, il ‘mercato truffaldino del pesce’ si è aggiornato: utilizza una sostanza chimica chiamata cafados, capace di mantenere inalterato l’aspetto del pesce appena pescato anche a distanza di una settimana.

Disciolto in acqua, nei contenitori che ospitano il pesce, il cafados (che, sebbene illegale, può essere acquistato con molta facilità via Internet) ne rende gli occhi vivi e sporgenti, le carni compatte, la coda rigida e le branchie umide e rosse: all’apparenza, l’ottimo biglietto da visita di un pesce freschissimo!

In realtà, “all’interno del prodotto si produce istamina” (sostanza derivante dal processo di degradazione delle carni animali, che oltre una certa soglia diventa tossica ed allergizzante per l’organismo umano ndr) – mette in guardia Silvio Greco, biologo marino e presidente del consiglio scientifico di Slowfish.

 

In Italia, i casi più recenti di pesce “truccato” con il cafados hanno riguardato alcune specie di pesce azzurro come: acciughe, sardine, merluzzi e soprattutto sgombri, tanto che si è parlato di sindrome sgombroide per indicare il complesso di disturbi provocati dall’istamina presente proprio in questi pesci.

I sintomi di un’eventuale intossicazione da istamina sono quelli classici delle reazioni allergiche, e cioè: prurito, arrossamento cutaneo, dolori addominali, nausea, vomito, fino ad arrivare – nei casi più seri – a disturbi respiratori e cardiaci.

 

Il suggerimento che gli esperti danno ai consumatori è perciò quello di diffidare, quando sono di fronte al banco del pesce fresco, dei prodotti ittici che si trovano immersi in soluzioni acquose e ghiaccio, a cui potrebbe essere stato aggiunto l’insidioso cafados.

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti