Salute

Perché l’abbraccio della mamma fa bene al neonato

Foto del Profilo
di Michela Gregoris il
Commenti (0)

Per il neonato è un aiuto al superamento dello stress causato dal parto, per la mamma invece l’abbraccio agevola la produzione di latte e l’allattamento: ecco perché il gesto più naturale e semplice del mondo da sempre fa bene alla salute del bebè.

Il primo abbraccio fra mamma e bebè avviene subito dopo il parto, a meno che non ci siano complicazioni a impedirlo, e uno studio avrebbe dimostrato che proprio questo primo contatto permette al neonato di superare più facilmente lo stress causato dal parto stesso. L’abbraccio, infatti, aiuta ad attivare dei recettori che regolano la gestione dei glucocorticoidi, tra cui l’ormone dello stress. In questo modo la forte sensazione di distacco dovuta alla nascita viene subito alleviata.

Per la mamma si tratta soprattutto di un gesto con forte valenza psicologica, che l’ aiuta a prendere coscienza della realtà del bambino, che finora si era limitata a percepire all’interno della pancia e a immaginare. Inoltre, il contatto con il neonato aumenta la produzione di ossitocina, un ormone che stimola la produzione del latte, inducendo così una motivazione biologica all’allattamento. Per la mamma, poi, il contatto e le coccole nei primi mesi sono anche un aiuto per contrastare l’insorgere della depressione post-partum che, come appare chiaro, è dannosa sia per la madre sia per il neonato, al quale rischia di venire a mancare la naturale serenità che la madre può trasmettergli.

L’abbraccio fra mamma e neonato, infine, ha un effetto importante anche nello sviluppo del cervello del bambino: uno studio pubblicato dal Journal of Neuroscience avrebbe infatti dimostrato che il contatto fra madre e figlio durante il massaggio neonatale migliora lo sviluppo cerebrale del bebè.

Ma non vorremo certo escludere il ruolo dei papà! Anche l’abbraccio del padre è un gesto importantissimo: soprattutto all’inizio, infatti, i neonati tendono a riconoscere gli altri soprattutto attraverso l’olfatto, che proprio grazie agli abbracci viene costantemente stimolato. Via libera agli abbracci anche dei fratelli, allora, così che il contatto fisico permetta fin da subito al neonato di riconoscere i membri della propria famiglia.

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti