Famiglia e Tempo libero

Pattini a rotelle

Foto del Profilo
di Marianna Pilato il
Commenti (0)

Avete un figlio che manifesta il desiderio di andare sui pattini a rotelle? Bene, allora non vi resta che assecondarlo prendendo solo alcune semplici precauzioni al fine di avvicinare il bimbo nel modo corretto alla disciplina del pattinaggio.

roller-skating-2

Imparare ad andare sui pattini a rotelle equivale un po’ ad imparare a tenersi in equilibrio su una bicicletta, e bisogna tenere in conto il fatto che all’inizio, quando ancora non è stata acquisita una certa destrezza, il piccolo sportivo dovrà affrontare qualche caduta inevitabile. Per evitare contusioni gravi, per prima cosa i genitori devono far indossare al bambino elementi protettivi fondamentali come il caschetto, le gomitiere e le ginocchiere.
A volte può capitare che il bambino si rifiuti di mettersi queste protezioni, in quanto potrebbe notare che alcuni suoi amichetti più esperti non le portano. In questo caso i genitori devono intervenire spiegandogli che le ginocchiere servono per evitare brutte ferite in caso di cadute e non per sminuire le sue abilità con i pattini davanti ai compagni. Per convincerlo è utile ribattere ai suoi rifiuti sottolineando che probabilmente in passato anche gli altri ragazzini avevano usato le protezioni per imparare ad andare sui pattini in tutta tranquillità. Una volta convintosi di ciò, il bambino è pronto per la sua prima lezione di pattinaggio.

Se gli insegnanti corrispondono ai genitori stessi, loro per prima cosa dovranno cercare di aiutare il figlio a stare in equilibrio sui pattini anche da fermo, l’importante è che i primi approcci si svolgano su un terreno piano e non in pendenza. Solo dopo aver acquisito tale abilità, si potrà passare alla lezione successiva, durante la quale si insegnerà al bimbo a trovare l’equilibrio in posizione seduta. Anche questa è una fase delicata, e di solito ci vuole un po’ di tempo prima di raggiungere il risultato sperato. Durante i tentativi iniziali, potete suggerire a vostro figlio di provare a stare in equilibrio tenendosi su un bordo di una panchina o su un’altra sporgenza.

Una volta trovato l’equilibrio sia in piedi che da seduto, il bambino può cominciare a muovere con cautela i primi passi sui pattini. Si consiglia per chiunque è alle prime armi con i pattini di fare passi non troppo lunghi per evitare di scivolare o di acquisire troppa velocità, e senza mai alzare i piedi in quanto pattinare non equivale a camminare. Molto importante, infine, è insegnare al bambino a frenare, in modo tale che la sua velocità sui pattini possa diminuire per poi aumentare di nuovo a proprio piacimento.

Qualora vostro figlio si scoraggi ad andare sui pattini dopo aver subito una brutta caduta, non imponetegli di riprendere subito l’allenamento: al momento opportuno sarà lui, infatti, a dirvi con spontaneità che si sente pronto per ritentare.

 

 

 

Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti