Dove Partorire

Partorire senza dolore. A Borgomanero è un diritto di ogni donna

Foto del Profilo
di Francesca Rolle il
Commenti (0)

Il parto indolore è un miraggio per molte donne che, spesso, vengono dissuase dallo scegliere l’epidurale a causa di procedure complesse e da teorie  secondo cui il dolore, durante il parto, è necessario. All’Ospedale di Borgomanero, il parto indolore viene promosso già durante i corsi pre-parto e ogni donna ha il diritto di sceglierlo in modo molto semplice.

La concezione del dolore come un ostacolo per il parto

Al contrario di quanto sostenuto da molti esperti in ostetricia e ginecologia, il Dott. Emilio Moretti dell’ASL di Novara, sostiene che il parto indolore, non solo non costituisce un limite alla buona riuscita dell’evento nascita ma, al contrario, rappresenta un valido aiuto per la donna e per il bambino. Moretti, infatti, spiega come l’adrenalina sviluppata durante un parto molto doloroso possa entrare in circolo limitando l’afflusso di sangue verso la placenta, con una conseguente diminuzione dell’ossigenazione fetale. Per questo motivo, le donne possono scegliere liberamente, senza sensi di colpa, di essere sottoposte a tecniche analgesiche durante il travaglio.

Le diverse tecniche a disposizione

Anche se lo staff del Reparto di Ostetricia di Borgomanero consiglia alle mamme, che vogliano minimizzare il più possibile il dolore durante il parto, di optare per la classica anestesia epidurale, sono disponibili tecniche di controllo del dolore non farmacologiche. Si tratta di possibilità che vanno dall’agopuntura all’ipnosi e dal parto in acqua alla tens, fino alla musicoterapia e aromaterapia.

Come comportarsi se si sceglie il parto indolore

Qualche settimana prima della data presunta del parto, la gravida deve esprimere la propria preferenza per il parto indolore. A questa domanda seguirà un colloquio con il ginecologo di riferimento che si occuperà di illustrare i vantaggi, le modalità ma anche le controindicazioni e i possibili effetti collaterali legati alla procedura. A questo punto, la donna verrà sottoposta ad una visita effettuata da un anestesista che, poi sarà presente al parto e seguirà la paziente durante tutte le fasi.

Chiunque abiti in provincia di Novara e sia interessata alla possibilità di sottoporsi alle tecniche di riduzione del dolore proposte dall’Ospedale di Borgomanero può visitare la pagina dedicata dell’ASL di Novara

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
si parla di
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti