Dove Partorire

Partorire in acqua: le strutture in Trentino Alto Adige

Foto del Profilo
di Francesca Rolle il
Commenti (0)

Sempre più donne desiderano partorire in acqua. In effetti, l’acqua, per l’uomo rappresenta un richiamo primordiale e, infatti, la vita ha avuto origine proprio in acqua. L’acqua è, tra tutti gli elementi, quello più famigliare al nascituro che, per nove mesi, vi è stato letteralmente immerso. Dunque, scegliere di partorire in acqua è una scelta molto naturale e, per portarla avanti occorre conoscerne le possibilità e le controindicazioni. Una volta presa la decisione di partorire in acqua e valutata l’opportunità insieme al proprio medico, il passo successivo è quello di scegliere uno degli ospedali della propria regione che offrono questa possibilità. Se si abita in Trentino si avrà l’imbarazzo della scelta.

Partorire in acqua è sempre possibile?

Non sempre le scelte naturali sono prive di controindicazioni. Partorire in acqua riduce il dolore ed il trauma legato alla nascita a carico del piccolo ma non è possibile in ogni situazione. Ecco in quali casi partorire in acqua è sconsigliato o, addirittura, pericoloso:

  • Parto gemellare
  • Parto pre-termine
  • Gravidanza non fisiologica
  • Posizione del feto non cefalica
  • Problemi di salute della mamma (febbre, virus, malattie infettive, ipertensione)
  • Irregolarità del battito fetale
  • Problemi nell’avvio del travaglio

Partorire in acqua in Trentino Alto Adige

Pur essendo una regione relativamente piccola, il Trentino Alto Adige rivolge molta attenzione alle donne che vogliono partorire in acqua e, infatti, le strutture che lo consentono sono numerose:

  • Ospedale di Tione, provincia di Trento
  • Ospedale di Cles, provincia di Trento
  • Ospedale di Riva del Garda, provincia di Trento
  • Ospedale di Vipiteno, provincia di Bolzano
  • Ospedale di Brunico, provincia di Bolzano
  • Ospedale di Merano, provincia di Bolzano
  • Casa di cura Santa Maria, presso Bolzano
Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti