Parto

Partorire all’estero: come gestire la famiglia

Foto del Profilo
di Francesca Rolle il
Commenti (0)

Sono sempre di più le mamme italiane che, per motivi di lavoro o di famiglia, decidono di partorire all’estero. Un momento così delicato, come la gravidanza e l’inizio di una nuova vita può diventare ancora più difficile da gestire quando ci si trova lontano dal proprio paese. Ecco alcune situazioni da evitare.

Partorire all’estero: o tutto o niente!

Tutto o niente, proprio così. Questa è l’espressione che meglio si addice a chi decide di partorire all’estero. Infatti, mentre per chi ha un bambino nel posto in cui amici e parenti abitano, è possibile farsi aiutare in modo modulato, ovvero si può decidere se, come e quando essere aiutati o, semplicemente ricevere delle visite. Diverso è il caso di chi partorisce in un paese straniero che si trova a dover decidere tra situazioni estreme.
Se si desidera essere aiutati, o semplicemente visitati, per poco tempo si può invitare amici e parenti ad alloggiare presso un b&b nelle vicinanze, visitare la città e poi, di tanto in tanto, organizzare un incontro. Questa soluzione salvaguarda la privacy nella nuova famiglia ma, inevitabilmente, non costituirà una soluzione al problema della solitudine.
Se, invece, si desidera poter contare su un aiuto costante e che duri nel tempo, non c’è altra scelta che ospitare in casa la persona che offre il proprio aiuto e questo, a lungo andare, può essere motivo di attrito e insofferenza.

Come attenuare il problema

Per tentare di trovare un compromesso tra le due soluzioni, si può, ad esempio:

  • Stilare un programma di persone che si alternano e che permangono non più di due settimane. In questo modo, c’è sempre un aiuto ma non rischia di diventare pesante
  • Trovare un alloggio in affitto vicino al proprio in cui può abitare la persona che aiuta. Certo, sarà necessario contribuire alla spesa dell’affitto, seppure non comparabile a quella di un hotel, ma almeno, tutti possono godere di maggiore libertà.
Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti