Gravidanza

Parto in acqua: le strutture in Veneto

Foto del Profilo
di Francesca Rolle il
Commenti (0)

Anche il Veneto risponde in modo esaustivo alle donne che desiderano provare l’esperienza di partorire in acqua il loro bimbo. Sono molti, infatti gli ospedali attrezzati cone tecnologie e professionisti atti a rendere il parto in acqua un momento indimenticabile e, in più, è veneta un’ostetrica che, pensando a come migliorare il parto in acqua, ha brevettato una particolare vasca.

Parto in acqua: dove in Veneto?

Ecco i principali presidi ospedalieri che consentono alle donne di partorire in acqua:

  • Ospedale Civile Santa Maria del Prato, Feltre, provincia di Belluno
  • Ospedale Civile Santa Maria Regina degli Angeli, Adria, Rovigo
  • Ospedale Classificato Villa Salus, Venezia
  • Casa di Cura Dott.Pederzoli, presso Riva del Garda, provincia di Verona
  • Ospedale Orlandi Bussolengo, Verona
  • Ospedale San Bortolo di Vicenza
  • Ospedale di Noventa Vicentina, provincia di Vicenza

Una vasca per il parto in acqua made in Veneto

Si chiama Alessia Selmin ed è una giovane ostetrica di Abano Terme. Ha brevettato una particolare vasca pensando alle donne che vogliono partorire in acqua. La particolarità di questa vasca, realizzata dalla Solera Thermoform Group è quella di essere dopata di una particola pedana che, elettronicamente, consente di estrarre, con estrema velocità e facilità la partoriente dall’acqua in caso di necessità, già pronta per essere sottoposta, eventualmente a manovre di emergenza. La vasca, che si spera verrà introdotta al più presto nei reparti maternità degli ospedali italiani, è stata chiamata Alexia, dal greco Alexein che significa proteggere e nessun nome poteva essere più azzeccato.

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti