Famiglia e Tempo libero

Pannolini & co: i prodotti giusti per l’igiene del bebé

Foto del Profilo
di Marianna Pilato il
Commenti (0)

Cambiare e pulire un neonato in apparenza non sembra la cosa più difficile del mondo, ma in realtà anche tali procedure richiedono le dovute attenzioni. Un detergente troppo aggressivo o il pannolino sbagliato, infatti, possono provocare arrossamenti alla pelle, pianti da parte del bambino e di conseguenza notti insonni per i genitori.

Come scegliere perciò il pannolino giusto? Una regola generale è quella di privilegiare (oltre naturalmente alla capacità di assorbimento) la vestibilità: il pannolino, insomma, non deve essere aderentissimo  e se il bebé pesa circa 10 chili meglio prendere un modello destinato a chi pesa oltre i 12 chili che quello per i 4-9 chili. Anche al momento di chiudere il pannolino, bisogna ricordarsi di non stringerlo troppo all’altezza del pancino (deve rimanere abbastanza spazio da far passare un pollice).

Un’ottima soluzione, uscita di recente sul mercato, consiste nei pannolini riciclabili Agunga in cotone biologico 100%. Essi sono dotati all’interno di un tampone assorbente in fibra di amido vegetale da cambiare ogni 3-4 ore. Si lavano in lavatrice e possono durare fino a 3 anni. Il costo? Per un kit di 15 pezzi si paga 389 euro (www.tatanatura.com).

Un errore che diverse mamme commettono è poi quello di lavare troppo spesso il piccolo: il primo schermo contro la temuta “dermatite da pannolino” è il film idrolipidico della pelle, meglio pertanto non danneggiare questa difesa naturale con energiche saponate. Basta usare dei prodotti delicati appositi per il cambio, come il Talco Fluido di Chicco, a base di amido di tapioca e pantenolo (6,90 euro). Per eventuali irritazioni da pannolino, invece, si consiglia la Silver Crema Lenitiva all’argento colloidale di BabyGella (10,90 euro) oppure la Pasta Protettiva con ossido di zinco Triderm Baby & Kid di BioNike (10,95 euro).

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti