Bimbo

Mio figlio dice parolacce

Foto del Profilo
di Mara Martini il
Commenti (0)

Si capisce che un bimbo ha cominciato a frequentare la scuola materna se… ha imparato a dire le parolacce! Dopo qualche mese dall’inizio dell’asilo (o della prima elementare, se il piccolo ha saltato la scuola dell’infanzia), infatti, non è raro che nei “discorsi” del bambino compaiano i primi turpiloqui. Entro certi limiti, potremmo dire che si tratta di un comportamento fisiologico, ma ciò non toglie che i genitori debbano intervenire per correggere questa cattiva abitudine.

Se è vero che in una fase iniziale i bambini ripetono tali parole quasi meccanicamente – per curiosità o per spirito di emulazione verso i compagni che le utilizzano – senza comprenderne il reale significato, è comunque meglio cercare di “stroncare sul nascere” questo involgarimento del linguaggio, prima che i piccoli comincino a prenderci gusto. In un secondo momento, infatti, quando il bambino avrà scoperto che la pronuncia di certe parole ha la capacità di stupire, scandalizzare, creare imbarazzo, o comunque suscitare una reazione evidente negli adulti, allora si renderà conto del valore trasgressivo di certi termini e inizierà ad usarli tutte le volte che desidererà provocare o attirare l’attenzione.

A questo punto, occorre che i genitori giochino d’astuzia. Certamente, bisogna correggere, far capire ai piccoli che è “convenzionalmente” maleducato dire determinate parole. D’altra parte, però, è sconsigliabile avere una reazione eccessivamente severa e punitiva, perché: 1) se i bambini sono molto piccoli e ancora ignari del valore-tabù di certe parole, un duro rimprovero sarebbe ingiusto; 2) con i bimbi più grandi, che dicono le parolacce volontariamente e consapevolmente, si potrebbe rischiare un effetto controproducente.

Quindi: fermezza nel disapprovare, ma senza dare troppo peso alla cosa! Allo stesso tempo, sarebbe assolutamente sbagliato ostentare indifferenza, o peggio ancora, mostrarsi divertiti o compiaciuti.

Ma la raccomandazione più utile, in questo caso come in altri, è quella di fornire ai bambini il famoso  buon esempio. Fuor di retorica! Quale coerenza e credibilità potrebbero mai avere dei genitori che vietano ai figli di dire le parolacce e poi sono i primi a farne uso?… 

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti