Alimentazione

Mangiare in spiaggia coi bambini: ecco cosa e come fare

Foto del Profilo
di Stella Ochaa il
Commenti (0)

Il pranzo o lo spuntino dei bambini in spiaggia dev’essere organizzato al meglio. Ecco alcuni consigli per goderci il mare e far mangiare i piccoli senza problemi.

Borse, costumi, asciugamani, giocattoli, braccioli, creme…la lista delle cose da portare in spiaggia, quando si hanno bambini, sembra infinita! A complicare ulteriormente le cose, poi, ci sono pasti e gli spuntini: cosa portare da mangiare e da bere in spiaggia quando si hanno bambini?

Ecco come rendere il tutto più facile, con pochi accorgimenti per organizzare al meglio il momento del pasto in spiaggia con i bambini.

Materiale indispensabile:

Borsa frigo con ghiaccioli per mantenere al fresco le vivande

Bicchieri, biberon (per i neonati)

– Una o più bottiglie di acqua

– Tovaglioli

COSA MANGIARE?

Anche in spiaggia è importante nutrire i bambini in modo sano. Meglio optare per cibi con prevalente componente acquosa, ricchi di sali minerali e nutrienti preziosi per la loro salute.

L’esposizione al sole, poi, aumenta il fabbisogno di liquidi perciò è importante bere in abbondanza per contrastare il caldo e reintegrare i fluidi persi.

Ma veniamo al pasto. Senza ombra di dubbio, se pensiamo ad un pasto in spiaggia con i bambini, l’ideale sono i panini: facili da preparare, comodi da mangiare e ideali per assicurare il giusto apporto nutrizionale ai bambini. Ovviamente occorre scegliere intelligentemente ingredienti e farcitura.

Perché i panini? Semplice, si preparano in pochi minuti, sono facili da trasportare e si mangiano con le mani. Niente piatti, posate o contenitori. Si può personalizzare la farcitura in base ai gusti e alle esigenze dei bambini ed hanno un costo piuttosto contenuto.

Quindi pane integrale o ai cereali, formaggi freschi spalmabili, tacchino arrosto o prosciutto sgrassato, pomodori, lattuga o altre verdure a piacere. Possiamo farcire i panini anche con una buona frittata, oppure spalmarci della marmellata o del miele per delle versioni dolci.

Per merenda o come spuntino va benissimo della frutta come albicocche, pesche, uva, mele, banane. Ma anche della frutta disidratata (ad esempio le prugne secche), un sacchettino con della frutta a guscio (come arachidi, pistacchi noci, noccioline meglio se già sgusciati), delle carote già pulite, un succo di frutta o uno yogurt.

COSA EVITARE?

Con i bambini è meglio evitare di complicarsi la vita preparando pasti eccessivamente elaborati come insalatone o paste, che richiederebbero l’utilizzo di posate, piatti ed altri contenitori ingombranti.

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti