Notizie

Mamma perde braccia e gambe a causa della chirurgia estetica

Questa è la storia di una donna statunitense, insoddisfatta del suo aspetto fisico, che avrebbe voluto cambiare. Per farlo risparmiando ha commesso un errore che le è costato davvero caro ed è bene conoscere questa vicenda per riflettere seriamente sulle conseguenze che potrebbero esserci a causa di utilizzo sbagliato della chirurgia.

Apryl Michelle Brown, madre di quattro figli, si è affidata ad un sedicente chirurgo, che le ha iniettato nel corpo del silicone industriale, il quale le ha causato un’infezione gravissima nel sangue.

Apryl ha subito l’amputazione di braccia e gambe, dopo quattro anni di continui ricoveri ospedalieri,, per via di quest’infezione infezione causata dalle numerose iniezioni di silicone ad uso industriale a cui si era sottoposta per cambiare la forma del proprio corpo.

Ora, viva per miracolo, ha voluto rendere pubblica la sua storia per spingere quanti intendano modificare il proprio aspetto esteriore ad affidarsi a professionisti riconosciuti.

 

Questa è la storia di una donna statunitense, insoddisfatta del suo aspetto fisico, che avrebbe voluto cambiare. Per farlo risparmiando ha commesso un errore che le è costato davvero caro ed è bene conoscere questa vicenda per riflettere seriamente sulle conseguenze che potrebbero esserci a causa di utilizzo sbagliato della chirurgia.

Apryl Michelle Brown, madre di quattro figli, si è affidata ad un sedicente chirurgo, che le ha iniettato nel corpo del silicone industriale, il quale le ha causato un'infezione gravissima nel sangue.

Apryl ha subito l’amputazione di braccia e gambe, dopo quattro anni di continui ricoveri ospedalieri,, per via di quest'infezione infezione causata dalle numerose iniezioni di silicone ad uso industriale a cui si era sottoposta per cambiare la forma del proprio corpo.

Ora, viva per miracolo, ha voluto rendere pubblica la sua storia per spingere quanti intendano modificare il proprio aspetto esteriore ad affidarsi a professionisti riconosciuti.

 

Loading...
si parla di
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti