MammaVipera

Madre fa violentare la figlia da 1800 uomini della setta

Foto del Profilo
di Marta Vanni il
Commenti (0)

Annabelle Forest, nome di copertura di una ragazza Gallese, ha denunciato di essere stata violentata per anni da diversi uomini con il pieno appoggio della mamma, la quale faceva anch’essa parte di una setta satanica.

Annabelle localizza nel tempo la sua  “iniziazione”, che avvenne quando aveva 7 anni, e fu obbligata a presenziare mentre la madre faceva sesso con il capo della setta, Colin Batley.

A 11 anni poi fu violentata da quello stesso uomo e a 14 anni fu costretta a fare sesso di gruppo con la madre e alcuni vicini anch’essi appartenenti alla setta. La ragazza, oltre ad aver denunciato quanto subito ha messo nero su bianco sua  vita in un libro, specialmente con l’intento di aiutare chi in questo momento potrebbe essere nella sua condizione.

Nel suo libro dice di aver fatto sesso con circa 1800 uomini fino all’età di 18 anni e di essere stata costretta a prostituirsi per raccogliere i fondi necessari alla setta.

“Ero una studentessa di giorno e una schiava del sesso di notte” ha rivelato Annabelle che  però è riuscita a fuggire, a denunciare tutto e nel 2011 il patrigno e la madre sono stati condannati rispettivamente a 11 e 12 anni di carcere per violenza su minori.

 “Mia madre era una donna malvagia e io non la perdonerò mai. Quasi non riesco a credere che lei mi abbia trattato in quel modo innaturale e crudele..Ora però ho bisogno di continuare a vivere”.

 

Loading...
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti