- Mamme24 - http://www.mamme24.it -

Liti fra genitori: Gli effetti sui neonati

Le liti in famiglia si riflettono negativamente sullo sviluppo cognitivo dei neonati.

In pratica, le liti in famiglia altererebbero l’attività del cervello del bambino e a lungo termine questo potrebbe comprometterne lo sviluppo. Le grida di mamma e papà vengono riconosciute dal bebè che risponde, a livello cerebrale, con una reazione più forte rispetto al normale.

A farne le spese, sarebbe anche la qualità del sonno. Ad avere invece una sorta di sussulto, sono le aree neurali legate alla regolazione delle emozioni e dello stress.
La conclusione degli esperti è che davanti al proprio bambino, anche se neonato, bisogna sempre “trattenere” la propria impulsività. Sarebbe bello non litigare mai, ma siccome sappiamo bene che, in una famiglia normale, può accadere di avere dei litigi, cerchiamo almeno di fare in modo che questi episodi non si ripercuotano negativamente sui vostri piccoli.14213031-La-figlia-era-con-i-genitori-che-litigano-Archivio-Fotografico

Certo, un piccolo di pochi mesi non può capire il significato delle conversazioni, ma di sicuro ne percepisce i toni e la qualità.

Basta anche un tono di voce alto e alterato per farlo spaventare, perciò attenzione neo genitori: i problemi di coppia non devono essere causa di conseguenze disastrose per i vostri piccoli.