Non rimango incinta

L’Infertilità Secondaria

Foto del Profilo
di Laura Pandolfi il
Commenti (0)

Innanzi tutto facciamo una distinzione tra sterilità e sub-fertilità e andiamo a spiegare il termine.

infertilità

La sub-fertilità è la condizione in cui si possono trovare le coppie infertili che però non presentano fattori di sterilità e hanno quindi possibilità, seppur ridotte, di ottenere spontaneamente una gravidanza. 

La sub-fertilità può essere distinta in primaria e secondaria. La primaria riguarda la coppia che non ha mai avuto gravidanze, la secondaria invece arriva dopo un documentato periodo di fertilità.

Le cause dell’infertilità secondaria possono essere molteplici. Nella donna ad esempio può essere causata da problematiche endocrine che vanno ad incidere sull’ovulazione, come l’assenza di ovulazione o il mancato scoppio del follicolo. Altri fattori scatenanti l’infertilità secondaria femminile possono essere l’occlusione tubarica e l’endometriosi, che consiste nella mucosa dell’utero che va a posizionarsi all’esterno della zona prevista per la sua espansione e va quindi a partecipare agli eventi legati al ciclo mestruale, durante il quale risulteranno problemi di smaltimento della mucosa staccata.

Anche le cause dell’infertilità secondaria maschile possono essere diverse. Potremmo citare ad esempio il varicocele, ovvero la presenza di vene varicose nel testicolo, che produce un’alterazione della funzione testicolare attraverso meccanismi come l’aumento della temperatura e il reflusso nel testicolo di sostanze tossiche provenienti dalla circolazione generale. Ulteriori fattori potrebbero essere malattie infettive generali o alterazioni endocrine.

C’è poi la cosiddetta infertilità immunologica, anche detta incompatibilità di coppia, che consiste nella presenza nel muco cervicale di anticorpi che bloccano gli spermatozoi.

Ad essere interessati dall’infertilità secondaria, ovvero il non riuscire a mettere al mondo un bimbo dopo aver avuto un primo figlio, è circa il 15-20% delle coppie. 

Ricerche affermano che nel 35% percento dei casi essa dipende da lei, in un altro 35% da lui, nel 15% da entrambi e la restante parte può essere definita idiomatica, cioè senza una causa individuabile.

Se avete fatto dei controlli specifici e siete nella parte idiomatica della percentuale, e non riuscite ad avere un secondo figlio, probabilmente potrebbe essere utile ribadire quanto sia importante per la vostra fertilità fare sesso, divertirsi e prendere le cose come vengono, anche se sappiamo quanto possa essere frustrante aspettare, ricordatevi sempre che se state provando a concepire l’ultima cosa di cui avete bisogno è stressarvi.

Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti