Alimentazione

L’Educazione Embrionale e la pratica del Tai-Kyo

Foto del Profilo
di Laura Pandolfi il
Commenti (0)

In Oriente, la pratica del Tai-Kyo, anche detta Educazione Embrionale, insiste sull’importanza di seguire un’alimentazione naturale ed equilibrata, una vita ordinata, emotivamente tranquilla e pacifica durante il corso della gravidanza.

Infatti, secondo questa pratica, la costituzione di base del bambino, inclusa la sua potenziale salute o malattia, saggezza o superficialità, l’apertura o la ristrettezza mentale, il successo o il fallimento nel corso della vita è determinata in gran parte dall’alimentazione della madre e dal suo stile di vita durante la gravidanza.

Secondo la pratica del Tai-Kyo, l’educazione ricevuta dal feto nel grembo materno è considerata assai più importante di quella ricevuta dopo la nascita. Considerata come un vero e proprio addestramento, Tai-Kyo significa “educazione durante il periodo embrionale”. Gli aspetti più importanti di questa pratica sono: il cibo, l’attività fisica e l’atteggiamento mentale e spirituale della futura mamma.

Sembra quindi che il cibo che la madre consumi durante la gravidanza e l’allattamento influenzi lo sviluppo dei gusti del bambino. Per trent’anni questa relazione è stata tacciata come superstizione, oggi invece essa sembra risultare confermata da ricerche che sono state condotte in merito. 

Recenti studi mettono in evidenza, infatti, come il bambino apprezzi di più il sapore di alimenti consumati in gravidanza o che ha gustato indirettamente attraverso il latte materno. Sembra che persino l’olfatto, così importante per molti aspetti della vita da adulto, sia modulato ed educato dal cibo consumato dalla madre durante la gravidanza.

Nel prossimo articolo entreremo più nel dettaglio di questa “Educazione Embrionale” andando ad esplorarne gli aspetti fondamentali.

Loading...
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti