Famiglia e Tempo libero

Le caratteristiche del minibasket e i consigli per cominciare a praticarlo

Foto del Profilo
di Marianna Pilato il
Commenti (0)

Il minibasket è un giocosport che contribuisce alla crescita psicologica e fisica dei bambini che lo praticano con regolarità, in quanto viene incontro al loro bisogno di socializzazione e di sperimentazione delle proprie abilità.

Come tutti i giochisport, anch’esso ha un regolamento ben preciso, a cui tutti i piccoli praticanti si devono attenere. Di solito sono i bambini stessi a chiedere spontaneamente ragguagli circa il comportamento da tenere in campo, perché a poco a poco maturando comprendono che le regole non sono state imposte dai grandi per limitare la loro libertà ma bensì per farli giocare meglio.

Il minibasket in pratica corrisponde alla pallacanestro ma è specifica per i ragazzini di età compresa fra i 5 e gli 11 anni. L’obiettivo che ogni squadra deve raggiungere è quella di lanciare la palla nel canestro avversario, e pertanto i suoi componenti dovranno cercare di far sì che gli sfidanti non si impossessino di essa. Ogni team solitamente è composto dai 10 ai 12 giocatori, dei quali però solo 5 alla volta prendono parte a ciascun tempo di gioco.

La partita è suddivisa in quattro tempi, ognuno dei quali dura 8 minuti. Una delle regole fondamentali, poi, consiste nel fatto che nessun giocatore può correre o camminare con la palla in mano, ma può spostarsi per il campo esclusivamente palleggiando con una mano sola. Bisogna inoltre sottolineare che il minibasket non è un’attività agonistica, poiché la Federazione Italiana Pallacanestro ha stabilito che per accedere ai campionati è necessario attendere gli 11 anni, età limite a cui gli appassionati di minibasket ormai cresciuti accedono alla pallacanestro vera e propria.

L’età giusta per cominciare si aggira attorno ai 7-8 anni d’età (ma se il bambino lo desidera può prendere confidenza con la disciplina anche a partire dai 5 anni). Gli unici rischi che si corrono, del resto, sono delle banali distorsioni. I benefici, al contrario, apportati all’organismo sono molto più numerosi: è stato appurato, infatti, che il minibasket induce l’allungamento della colonna vertebrale, migliora le capacità anaerobiche e quindi la velocità e la potenza muscolare, nonché la coordinazione motoria. Se hanno figli che praticano questo sport, insomma, anche i genitori più apprensivi possono dormire sonni tranquilli.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti