Alimentazione

Le Alghe per colmare le carenze alimentari della gravidanza

Foto del Profilo
di Laura Pandolfi il
Commenti (0)

Non lo avreste mai detto ma milioni di persone inseriscono da secoli le alghe marine nella loro dieta quotidiana. Specialmente i popoli orientali, come i cinesi ed i giapponesi ne consumano una grande quantità insieme al pesce e al riso. Ma, al contrario di quanto si pensi, anche in Europa esistono piatti tipici in cui si inseriscono le alghe marine, soprattutto in Irlanda ma anche nella nostra Sicilia i pescatori locali mangiano piatti a base di alghe.

Ma veniamo a quanto può essere utile l’assunzione di alghe da parte delle future mamme. Per la loro ricca e complessa composizione, le alghe, sono anche un elemento terapeutico non trascurabile. Vivendo nel mare ed assorbendo direttamente tutti i minerali e gli oligominerali marini, sono ricche di iodio, magnesio, potassio, calcio che troviamo in quantità dalle 6 alle 14 volte superiori che nel latte, è presente poi il ferro ( fino a 5 volte più abbondante che nel tuorlo d’uovo e fino a 10 volte che nella carne di manzo) e ancora, fosforo e zolfo.

Le alghe inoltre contengono una massiccia dose di vitamina A, B1, B2, B6, B12, C, D, E, F, K, PP; fino ad arrivare ai grassi di tipo insaturo (i grassi buoni!) e addirittura sostanze ad attività antibiotica.

Reggetevi forte perché nessun altro alimento può vantare una tale varietà e completezza nelle sue componenti. Per tutti questi motivi questa magica “verdura marina” ha numerosissime indicazioni terapeutiche. Viene utilizzata nella cura alle anemie, dell’obesità, dei reumatismi, delle affezioni respiratorie e cutanee, dell’iper-colesterimia, dell’arteriosclerosi e addirittura nelle cura delle allergie.

Ecco perché possono essere  un prezioso complemento anche durante la gravidanza, le alghe sono in grado da sole di colmare le carenze e di correggere i difetti dell’alimentazione delle donne incinte.

Vi starete chiedendo come consumarle! Ebbene, per chi non vuole provare gusti nuovi, sono in commercio delle compresse a base di alghe marine polverizzate. Potete assumerle in coincidenza dei pasti principali. Per chi invece è curiosa e vuole provare ad inserire le alghe nella sua alimentazione, dopo aver consultato qualche libro di ricette, saprà sicuramente valorizzarle in qualche piatto con ottimi risultati.

Loading...
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti