Essere Mamma

Latte materno: qual è la sua composizione?

Foto del Profilo
di Stella Ochaa il
Commenti (0)

I benefici dell’allattamento al seno sono ben noti a tutti, ma chi di noi conosce la vera composizione del latte materno? Scopriamola insieme.

Il latte materno è l’unico alimento in grado di soddisfare tutte le esigenze nutrizionali del bebè, ma da cosa è composto il latte materno?

Fattori che determinano la composizione del latte materno

La sua composizione varia in base alle esigenze del neonato, per questo motivo i suoi elementi cambiano velocemente, soprattutto durante i primi mesi di vita del bambino. Il colostro, ad esempio, viene prodotto nelle prime ore dopo il parto, ed è un liquido denso ricco di anticorpi, proteine, sali minerali e beta-carotene (utile per stimolare la produzione di melanina e la crescita dei tessuti). Questa prima tipologia di latte differisce per composizione dal latte prodotto nei giorni e mesi successivi.

Un altro fattore che determina la composizione del latte è l’alimentazione della madre: sappiamo che molte delle proprietà degli alimenti vengono trasferite al latte materno e, di conseguenza, anche al neonato. Per questo motivo è importante che la mamma segua un regime alimentare sano, ricco ed equilibrato.

Cosa contiene il latte della mamma?

Il latte materno è composto anzitutto da acqua (circa l’87% del volume complessivo). Il lattante, quindi, non ha bisogno di bere nient’altro poiché reperisce tutti i liquidi di cui necessita proprio nel latte della mamma.

Poi ci sono i lipidi, o grassi, la cui quantità varia a seconda dell’alimentazione materna e dal momento della giornata: al mattino, ad esempio, sono presenti in quantità superiore. I grassi contenuti nel latte materno sono fondamentali per lo sviluppo e maturazione cerebrale del bambino.

Il latte materno contiene due tipologie di proteine, la caseina e le sieroproteine, e il loro quantitativo complessivo è di circa 4 volte inferiore rispetto al latte vaccino. Le vitamine contenute nel latte della mamma sono perfettamente assimilabili dal neonato e vengono prodotte e sintetizzate nella mammella al fine di soddisfare tutte le necessità del piccolo.

Calcio e fosforo sono presenti in quantità ottimale, mentre il ferro è soddisfacente solo fino al sesto mese di vita del piccolo. Per quanto riguarda gli zuccheri, invece, il latte materno è ricco di lattosio, uno zucchero fondamentale ed indispensabile per il potenziamento del sistema nervoso del bambino.

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti