Alimentazione

L’albicocca, un vero elisir nutrizionale

Foto del Profilo
di Elena Cerboncini il
Commenti (0)

Primavera inoltrata, ed ecco l’imbarazzo della scelta riguardo alla frutta da portare in tavola. Inizia la stagione delle albicocche, veri elisir nutrizionali che potremo gustare fino a luglio!

Questo frutto è apprezzato fin dall’antichità…i romani, dopo averne scoperto l’albero in Armenia –la chiamavano non a caso mela d’Armenia-la introdussero e diffusero in Europa. Ma in realtà il suo nome deriva dall’arabo Al-barquq; e proprio gli arabi la fecero conoscere in tutto il bacino del Mediterraneo.

Una poetica leggenda armena ci svela le sue mitologiche origini: con l’arrivo degli invasori nemici, si decise di abbattere gli alberi che non davano frutti. Sarebbe stata anche la sorte dell’albicocco, se una fanciulla, piangendo sotto le sue chiome tutta la notte, non avesse tramutato i suoi fiori in frutti. Altre leggende la indicano come frutto proibito dell’Eden, in sostituzione della celebre mela….

Al di là della leggenda, l’albicocca è un frutto che senza dubbio merita di essere integrato nella dieta.
Oltre a essere ricca di acqua, fibre e sali minerali, contiene in tale abbondanza la vitamina A da soddisfare, se assunta in un quantitativo di 2 etti, il fabbisogno giornaliero di un adulto.
Ricchissima di carotenoidi, svolge un’azione protettiva su vista ed occhi.

Ipocalorica, lassativa per il contenuto di sorbitolo, aiuta a prevenire i disturbi cardiovascolari perché ricca di betacarotene.
Ottima per proteggere la pelle dal sole –stimola la produzione di melanina- è inoltre utilizzata per produrre un olio curativo degli eczemi.

La presenza di ferro e rame ne fanno un ricostituente naturale contro la spossatezza. Infine…possiamo gustarle tutto l’anno disidratate. Anche così, infatti, mantengono le stesse proprietà del frutto fresco!

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti