Bimbo

La salute del bambino dipende dal papà!

Foto del Profilo
di Mara Martini il
Commenti (0)

È un desiderio comune praticamente alle mamme e ai papà di tutto il Mondo: vedere il proprio figlio crescere sano e forte e essere sicuri che abbia una vita lunga e felice!

Uno degli interrogativi della scienza moderna nasce proprio dalle preoccupazioni dei genitori. Da anni, infatti, gli scienziati tentano di capire se ad influire su salute e aspettativa di vita siano più l’eredità genetica del neonato, oppure l’alimentazione e le “buone pratiche” educative .

Ma – sorpresa! – proprio un recentissimo studio pubblicato sulla rivista Science sembrerebbe svelare una verità in parte inaspettata: la salute del bambino dipende dal papà!!! Molto più che da geni e alimentazione, il futuro dei bambini sarebbe determinato dallo stile di vita di mamma e papà già prima del concepimento, ma a essere decisive sarebbero soprattutto le abitudini del futuro papà.

Come spiega la dottoressa Sarah Robertson – capo gruppo degli scienziati del Robinson Research Institute dell’Università di Adelaide che hanno condotto la ricerca – “la vita che nasce non è un foglio bianco”, ma fin dal concepimento, ognuno di noi porta con sé già un sostanzioso bagaglio di “informazioni” dovute non solo al codice genetico, ma anche alle abitudini dei genitori tenute durante la vita precedente ai 9 mesi di gravidanza: l’aspettativa di vita dei bambini e la loro salute futura sarebbero inevitabilmente condizionate dallo stile di vita preconcepimento delle neomamme e, forse ancor di più, dei neopapà.

Sarebbe proprio il futuro padre, anzi, a decretare la maggiore o minore aspettativa di benessere di un neonato. Sempre la Robertson parla di “prove schiaccianti” del ruolo decisivo giocato dai “fattori ambientali ‘stoccati’ negli ovuli e negli spermatozoi” nel determinare lo stato di salute delle nuove generazioni. Se – come si ripete ormai da “secoli” – è opportuno che le donne stiano attente a evitare il consumo di alcool e tabacco in gravidanza, è soprattutto lo stile di vita del padre prima del concepimento ad avere un’influenza determinante sul futuro del neonato.

 

Addirittura, secondo gli specialisti dell’Ospedale Bambino Gesù di Roma, padri che fumano hanno il 25% di probabilità in più che uno dei propri figli possa ammalarsi di leucemia linfoblastica acuta: percentuale che sale al 44% se le sigarette giornaliere superano le 20 unità. E maggiori rischi di malformazioni congenite, tumori e patologie cardiache infantili corrono i bimbi generati da padri obesi o affetti da sindrome metabolica.

Dati che fanno rabbrividire e che, se confermati, avrebbero importanti ripercussioni a livello sociale, rendendo ancora più necessarie e “vitali” le politiche per la prevenzione dei comportamenti a rischio, quali: alimentazione scorretta, fumo di sigaretta, assunzione di alcool e droghe.

Il monito non vuole suonare un annuncio terroristico, ma uno stimolo in più per i futuri (anche solo potenziali) genitori – e per i giovani adulti in genere – ad aver cura della propria salute!

 

 

 

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti