Fecondazione Assistita

La prima coppia fertile accede alle analisi pre-impianto

Foto del Profilo
di Michela Gregoris il
Commenti (0)

Ora anche in Italia è possibile per le coppie fertili portatrici di malattie genetiche accedere alle analisi pre-impianto. A fine giugno una delle due coppie italiane che avevano fatto ricorso alla Corte Costituzionale si è recata al Sant’Anna di Roma per iniziare l’iter della fecondazione assistita.

Per accedere alle analisi pre-impianto è sufficiente portare un certificato medico che attesti il rischio di una interruzione di gravidanza.Un grande passo avanti per tutte quelle coppie fertili che rischiano di trasmettere una malattia genetica al feto, mettendo a rischio la possibilità di portare a termine la gravidanza, in base all’articolo 6 della legge 194/78.
Un risultato che ha richiesto molti anni di battaglia, ma che finalmente permetterà anche alle coppie fertili ma affette da patologie genetiche o portatrici sane di malattie geneticamente trasmissibili.

Anche gli avvocati della coppia affermano che dunque non esiste alcun vuoto normativo e finalmente l’accesso alle analisi pre-impianto anche in questa casistica particolare è diventato realtà. Quindi, tutte le coppie che, nonostante fossero fertili per motivi genetici non potevano avere figli, avranno l’opportunità di diventare genitori, proprio come tutte le altre.

Loading...
Bio
Ultimi Post
Foto del Profilo
Hai trovato utile questo articolo?
VOTA

Commenti

commenti